Sulla sponda orientale del Tevere sorge un borgo etrusco che è una vera favola

Laura Sandroni
  • SEO Editor
  • Esperta di Beauty, Lifestyle e Viaggi
24/03/2024

Una perla antica da scoprire, un borgo etrusco che è una vera bellezza. In questa location vivrete un salto nel passato da cui non vorrete più tornare.

Sulla sponda orientale del Tevere sorge un borgo etrusco che è una vera favola

Viaggiando tra gli straordinari paesaggi dell’Umbria, si incontrano luoghi inaspettati ma che incantano lo sguardo fin dal primo istante. Luoghi magici, di eccezionale bellezza e che travolgono di emozioni chiunque li visiti. Ed è proprio questo che accade quando si arriva sulla sponda orientale del Tevere, in un borgo etrusco che è un vero capolavoro da scoprire.

Una bellezza di eccezionale valore, che racchiude in sé una lunga storia e che, se avrete modo di visitarlo, vi regalerà un susseguirsi di emozioni senza tempo e impossibili da dimenticare.

Un borgo etrusco unico

Una location che vale davvero la pena di visitare, magari organizzando una bella gita fuori porta verso il Lazio e verso le bellezze uniche di questa regione, come questo borgo etrusco tra i più belli che potreste mai desiderare di scoprire.

Una bellezza che vanta testimonianze uniche del suo antico passato e che di fatto è l’unico borgo etrusco costruito sulla sponda orientale dell’affascinante fiume Tevere. Un luogo che vanta architetture medievali uniche e che, tra una passeggiata e l’altra, vi garantirà di vivere un viaggio che lascerà un segno indelebile nella vostra memoria.

Una meta affascinante e che un tempo, durante l’epoca romana, era chiamata Vettona ma che oggi, è nota a tutti come Bettona, una perla autentica dell’Umbria e un borgo etrusco che vale la pena di scoprire durante il vostro tour primaverile tra le location più belle della regione.

Cosa vedere a Bettona

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Villa in Umbria (@villainumbria.holidays)

Un borgo che nel corso del tempo ha subito diverse influenze e che è stata conquistata più volte, distrutta e ricostruita, fino  a raggiungere lo splendore che ancora oggi la caratterizza. Un aspetto che ha ottenuto anche grazie al cardinale Egidio Albornoz, artefice della rinascita a nuova vita del borgo di Bettona intorno al 1367. Una rinascita che vide la costruzione di mura di cinta ristrette e fortificate, a protezione di questo borgo etrusco da favola nel cuore dell’Umbria.

Un luogo in cui prendersi il tempo per scoprire ogni angolo e sfaccettatura del posto, ammirando le bellissima mura etrusche che ancora oggi circondano parti del borgo stesso o lasciandosi conquistare dalla bellezza delle sue architetture, come la Chiesa di Santa Maria Maggiore, in cui spicca un affresco di raro valore realizzato dal Perugino.

Un borgo etrusco che vale la pena di scoprire e visitare, passeggiando tra le sue viuzze e lascandosi conquistare dalle sue atmosfere in cui aleggia la storia del posto. Una storia lunga e complicata ma che ha dato origine a questo luogo unico sotto qualsiasi punto di vista.

Una meta ricchissima di scoperte e attrazioni e dalla quale è possibile raggiungere altre straordinarie location, come Assisi o Perugia, la provincia sotto la quale si trova questo borgo etrusco umbro da sogno. Un luogo in cui vivere il passato, in cui assaporare le specialità uniche regionali in una delle sue locande, in cui entrare in contatto con le arti e le tradizioni del posto e in cui, parola nostra, vorrete tornare prima ancora di esservene andati. Viaggiando verso il centro del nostro Paese ed entrando nel cuore dell’Umbria. Una regione che incanta e che custodisce dei capolavori storici come questo borgo etrusco assolutamente eccezionale.