Tagli per capelli sottili: 3 idee per valorizzarli al meglio

I capelli sottili richiedono tagli capaci di aumentare il volume per evitare l’effetto piatto sul volto. Oggi vedremo in che modo valorizzarli con idee per i tagli più adatti e consigli per trattarli con cosmetici e prodotti specifici.

da , il

    Tagli per capelli sottili: 3 idee per valorizzarli al meglio

    I capelli sottili sono caratterizzati da un’estrema leggerezza che li rende spesso soggetti all’effetto unto e “incollato” sul volto. Da una parte offrono il vantaggio dello styling ultra rapido per il quale basta un’asciugatura veloce a testa in giù, senza il bisogno di complicarsi la vita con spazzola, phon e ferro. Dall’altra, tuttavia, si caratterizzano per la mancanza di volume che rende quasi impossibile far durare una piega ondulata, una pettinatura o un taglio particolarmente elaborato.

    Prodotti per capelli sottili: come prendersene cura?

    I capelli sottili sono generalmente lisci e delicati, il che significa che necessitano di particolari cure, soprattutto rispetto alla scelta di maschere, shampoo e altri cosmetici per la chioma. Nello specifico i migliori prodotti per capelli sottili sono quelli capaci di garantire nutrimento, igiene e protezione senza appesantirli e ungerli.

    La scelta dovrà ricadere su specifici prodotti capaci di rafforzarne la struttura apportando una profonda idratazione. Al tempo stesso devono agire delicatamente anche sullo scalpo promuovendo una ricrescita vigorosa ed un bilanciamento della produzione di sebo che non provochi il fastidioso ed antiestetico effetto unto.

    Individuare i prodotti per capelli sottili più indicati ti permetterà di valorizzare il taglio che sceglierai di adottare e di cui parleremo a breve, semplificandoti la vita e aiutandoti nella cura della chioma quando non sei dal parrucchiere. A tale proposito vediamo quali sono i tagli per capelli sottili più adatti tenendo conto anche della forma del tuo visto e del tuo gusto personale.

    Come scegliere il taglio giusto?

    A prescindere dal tipo di capello il taglio devi tener conto del tuo gusto e della forma del tuo viso perché questo bilancerà i pregi ed esalterà la tua bellezza. Quindi di norma il parrucchiere valuta forme diverse in base a visi ovali, tondi, a cuore o dalla forma più squadrata.

    Laddove il volto sia più tondeggiante e sinuoso si adotteranno tagli che vanno a sfinarne la forma e, viceversa, per volti più geometrici e squadrati onde e dinamismo andranno ad addolcire i tratti.

    La presenza di capelli lisci dovrà tener conto anche della mancanza di volume e dell’impossibilità di creare styling molto complessi per cui, a prescindere dal volto, sarà importante giocare su scalature capaci di creare un gradevole dinamismo su tutta la chioma. Di solito il capello fino si addice al taglio medio e corto che, per chiome più spesse e consistenti, invece, viene altamente sconsigliato.

    1. Il bob corto o medio

    Il bob è il taglio a caschetto che può essere declinato sia in forma molto corta oppure media. Inoltre a seconda della forma del volto si potrà optare per un bel ciuffo sensuale o per una bella frangetta importante, magari folta e regolare.

    2. Il carré medio o lungo

    Il carré è molto simile al bob e, di norma, arriva fino alla mandibola. Si può anche pensare di portarlo fino alle spalle con una riga centrale e del movimento sulla piega che va a “sporcare” la tendenza dei capelli a stare giù dritti con onde difformi. Per dare volume, ovviamente, potrebbe essere preferibile evitare il taglio pari.

    3. Il favoloso pixie

    Il pixie cut è un taglio meraviglioso, energico e giovanile che si adatta a tutte le età. È un taglio comodo e pratico da gestire che valorizza molto le chiome lisce proprio perché si asciuga in men che non si dica, senza l’intervento di spazzola o piastra. Inoltre si può adattare a molte forme del viso e, soprattutto, non passa mai di moda!