Quiet quitting, la nuova Skincare minimalista in 4 mosse…

Giulia Corsi
15/12/2022

Curiosa di scoprire qual è la nuova tendenza nell'ambito della beauty routine? Qui sotto ti abbiamo messo tutto quello che c'è da sapere sulla nuova skincare minimalista chiamata quiet quitting. È semplice e veramente efficace!

Quiet quitting, la nuova Skincare minimalista in 4 mosse…

Insomma, quando è troppo è troppo! In risposta alla continua sopraffazione dei messaggi mediali che ci costringono a sentire il bisogno di avere sempre tutti i cosmetici di nuova generazione, nasce il quiet quitting, un nuovo modo di intendere la beauty routine. Pochi elementi, chiari, concreti ed efficaci, su questo si basa il nuovo modello della skin care minimalista che sembra proprio avere tutte le intenzioni di far riprendere in mano la situazione alle consumatrici dei prodotti di beauty routine. Se vuoi scoprire di più su questa nuova tendenza dal sapore super minimalista ti conviene leggere qui sotto per capire come adottare un sano e meritato quiet quitting.

La skin-care Quiet Quitting: quattro passi per una ritrovata semplicità e per una beauty routine essenziale ed efficace

Vitamine di ogni sorta, eccipienti rigeneranti di ogni tipo e chi più ne ha più ne metta. Ad oggi le tendenze che rivelano nuovi prodotti di bellezza sono innumerevoli e sembra proprio impossibile stare dietro a tutto e di fatto è proprio così. Pagine su pagine di Instagram decantano le lodi di creme e sieri con ogni tipo di formulazione innovativa e noi, non facciamo altro che comprare di continuo nuovi cosmetici. Ma siamo davvero certe che tutto questo sia proprio necessario? Negli ultimi tempi un argomento che sta riscuotendo molto successo è proprio il così detto quiet quitting, insomma un discorso che verte proprio sull’eccessiva sovrastruttura che ormai connota tutto il mondo della skin routine. Con le continue tendenze il consumatore è ormai costretto in una morsa di sopraffazione che lo costringe a non rendersi più effettivamente conto di cosa sia veramente necessario e di cosa no. Alla base del quiet quitting nell’ambito della skin-care? La ricerca di un nuovo minimalismo, improntato sulla creazione di routine semplici ed essenziali, insomma, una scrematura di tutto il superfluo e che non apporta dei concreti benefici alla pelle del viso. Basta con lo stress da prodotti inutili e da strati e strati di creme e sieri di ogni sorta. Sì invece, a una bellezza moderata, sì al mantenimento di una pelle sana e radiosa senza senza eccessi. Infatti, una skin-care troppo carica, potrebbe creare i risultati opposti e decisamente scadenti. Una routine troppo strutturata non farebbe altro che impigrire la pelle, ormai assuefatta anch’essa da stimoli continui.

Crema con filtro protettivo solare per una pelle priva di macchie

crema solare

A questo punto sembra dunque chiaro il concetto della skin-care quiet quitting: pochi prodotti e idonei al nostro tipo di pelle. Il primissimo prodotto che non deve mai mancare è proprio la protezione per il viso. Anche se potrebbe sembrare cosa ardua da accettare perché tutte noi desideriamo un bel colorito sul viso, senza una buona protezione del viso la bellezza durerà ben poco. Il risultato dell’utilizzo costante della crema solare? No macchie e pelle sempre tonica. Ma attenzione, non sperare che i risultati arrivino subito. I reali benefici di una crema con filtro protettivo solare li noterai con il passare degli anni, quando la tua pelle continuerà a rimanere soda ed elastica!

Scegli il detergente viso che più fa al caso tuo

detergente

Il detergente per il viso rappresenta anch’esso una delle quattro colonne vertebrali per una skin-care quiet quitting che si rispetti. Anche in questo caso, cerca di individuare bene il tuo tipo di pelle per capire qual’è il detergente viso più adatto alle tue esigenze. Pelle grassa? Ti basterà una buona saponetta per il viso anti-sebo che possa contribuire a regolarne la produzione della pelle. Pelle sempre molto secca? Utilizza un sapone che contenga delle sostanze naturali nutrienti come l’olio d’oliva e il miracoloso miele.

Affidati a un buon siero per il viso che possa aiutarti a risplendere

skin care

Che il siero viso sia fondamentale per una buona routine di bellezza è cosa risaputa. Affidati a un prodotto che sia davvero in grado di rispondere alle esigenze della tua pelle. Hai il viso sempre opaco e poco radioso? Allora introduci nella tua skin-care un semplice siero alla vitamina C e applicalo prima di procedere con il trucco, in modo tale che il tuo viso risulti più luminoso. Oppure, hai bisogno di minimizzare piccole macchie e cicatrici? Il siero concentrato alla bava di lumaca potrebbe essere la cosa più giusta. Insomma, capisci di cosa ha veramente bisogno la tua pelle e intervieni su quello, tutto il resto è superfluo e la tua pelle non ne ha bisogno.

Opta per la crema giusta scegliendo quella adatta a te di giorno e di notte

crema viso

Infine la crema idratante per il viso. Anche qui la regola è: di cosa necessita veramente la mia pelle? E di cosa può fare a meno? Ad esempio se la tua pelle tende a seccarsi durante il giorno, soprattutto in inverno con il freddo, opta per una crema fluida abbastanza leggera che ti offra l’idratazione necessaria ma che non crei quel fastidioso effetto unto. La notte invece puoi osare di più e affidarti ad una crema più pastosa e ancora più nutriente in modo tale che possa andare a riparare la barriera cutanea proprio durante la fase del sonno, la prediletta per il rinnovo cellulare della pelle.