L’ultima mania degli Interior designer: Carta da Parati in Bagno!

Sofia Gusman
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta di linguaggi e tecniche del giornalismo
22/11/2023

La Carta da parati, a lungo esclusa dalla zona Bagno, oggi diventa uno degli elementi decorativi più apprezzati dagli interior designer proprio per questo spazio. Scopriamo perché, come sceglierla e posizionarla...

L’ultima mania degli Interior designer: Carta da Parati in Bagno!

Assistiamo all’entusiasmante rinascita di un elemento decorativo che ha attraversato le epoche con eleganza e stile: la carta da parati. Le Wallpaper, per un periodo considerata antiquata, è tornata prepotentemente di moda, conquistando le pareti di tutta la Casa con la sua versatilità e il suo fascino senza tempo. Tuttavia, una stanza ha resistito a lungo a questo trend: parliamo del il bagno. L’ambiente umido è parso fin da subito un terreno ostile per la carta da parati, ma l’innovazione ha aperto nuove strade con la creazione di wallpaper idrorepellenti, facili da pulire e resistenti all’umidità.

In questo articolo scopriremo di più sul ritorno in auge della carta da parati, il motivi per cui il bagno è stato a lungo escluso e le nuove rivoluzionarie soluzioni che hanno permesso di cambiare il modo in cui concepiamo il design del bagno. Termineremo con i colori consigliati e i suggerimenti degli interior designer per scegliere e posizionare la carta da parati. Continuate a leggere…

Carta da Parati, la mania più chic degli interior designer

La carta da parati, un tempo vista come un elemento datato e relegato a ricordi nostalgici, sta vivendo un autentico revival. Gli interior designer l’hanno reintrodotta con entusiasmo nei loro progetti facendone un vero asso nella manica. Pareti decorate con motivi audaci, colori vibranti e design accattivanti stanno dunque sostituendo quelle monocromatiche e neutre predominanti finora. Ma la carta da parati non è più solo un’opzione per il soggiorno o la camera da letto; ora, si sta facendo strada anche nei bagni trasformando uno spazio spesso trascurato in un luogo elegante e accogliente.

home decor

LEGGI ANCHE: Arriva dall’Asia il nuovo ingrediente Skincare che fa impazzire Tutte!

Wallpaper nel Bagno, una sfida difficile ma non impossibile!

Il bagno, con la sua umidità costante e i cambi di temperatura, è stato a lungo considerato un ambiente non adatto alla carta da parati. Il timore principale era che l’umidità potesse danneggiare il materiale, causando scollamenti, muffe e decadimento nel tempo. Inoltre, la pulizia frequente richiesta in questo ambiente poteva rappresentare un problema per la durata della carta da parati tradizionale. Pertanto, nonostante la Wallpaper stesse vivendo un’evidente rinascita, il bagno è parso da subito un luogo proibito per questa tendenza emergente…

Tuttavia, la tecnologia e l’innovazione hanno aperto la strada a una nuova generazione di carte da parati progettate appositamente per affrontare le sfide del bagno. Le wallpaper idrorepellenti sono diventate la soluzione ideale, offrendo resistenza all’umidità e facilità di pulizia senza compromettere lo stile. Questi materiali innovativi respingono l’acqua, impedendo che essa penetri nelle fibre della carta e garantendo una durata eccezionale nel tempo. Il bagno può dunque finalmente godere dei vantaggi estetici della carta da parati senza temere danni causati dall’umidità.

carte da parati

I Consigli degli Interior Designer: i Colori e il posizionamento della Carta da parati

Quando si sceglie la carta da parati per il bagno, i colori giocano un ruolo cruciale. Gli interior designer consigliano tonalità rilassanti e neutre per creare un’atmosfera accogliente e spa-like. Il verde acqua, il blu oceano e il grigio perla sono scelte popolari per aggiungere una nota di freschezza senza appesantire lo spazio. Colori chiari e tonalità pastello sono particolarmente adatti per bagni più piccoli, poiché contribuiscono a creare una sensazione di apertura e luminosità.

Posizionare la carta da parati nel bagno richiede una pianificazione attenta per garantire una resa estetica ottimale. Gli interior designer raccomandano l’utilizzo della carta su pareti distanti dalla zona doccia o vasca, per minimizzare il contatto diretto con l’acqua. La scelta di una parete principale come punto focale può aggiungere un tocco di glamour, mentre l’uso della carta da parati su pareti adiacenti a specchi o vanità può creare un effetto visivo interessante. La chiave è bilanciare il design senza appesantire visivamente lo spazio.

LEGGI ANCHE: Hair Skinification: la cura dei Capelli ispirata alla Skincare