Questo suggestivo borgo sul mare regala uno dei panorami più belli della costa laziale

Serena Basciani
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta in Personal Branding
01/06/2024

Questo borgo è già famoso per essere uno dei più belli d'Italia, ma sapete che da qui potete percorrere un sentiero che vi mostrerà uno dei panorami più belli della costa laziale? Ecco tutte le indicazioni per raggiungerlo e cosa non perdere....

Questo suggestivo borgo sul mare regala uno dei panorami più belli della costa laziale

Gaeta è uno dei borghi sul mare più belli del nostro paese. Negli ultimi anni è stato valorizzato, poi, anche dalle diverse iniziative che hanno illuminato l’inverno di questo posto incantevole, ma di certo in estate è il momento ideale per venire a scoprirlo se non lo avevate ancora mai fatto. Se vi piace camminare in natura, poi, siete davvero nel posto ideale perché qui potrete trovare un percorso unico, che vi mettere di fronte una delle viste più belle dell’intera costa laziale. Siete curiosi di venire a scoprire il borgo ed il suo panorama super? Ecco tutto quello che dovete sapere per raggiungerlo…

La Riviera di Ulisse… uno spazio mitologico!

Il Parco Regionale Riviera di Ulisse, situato lungo la costa tirrenica del Lazio, è una gemma naturale che abbraccia i comuni di Gaeta, Formia, Minturno e Sperlonga. Il promontorio di Monte Orlando, situato a Gaeta, è uno dei punti di maggiore interesse del parco, con i suoi sentieri panoramici che offrono viste mozzafiato sul mare e sulla cittadina. Qui si trova anche la Montagna Spaccata, una formazione rocciosa leggendaria che, secondo la tradizione, si sarebbe spaccata alla morte di Cristo, creando tre fenditure spettacolari. Non lontano, la Grotta del Turco, una cavità naturale scavata dalle onde, è un altro luogo affascinante da esplorare. Il parco è anche un tesoro di storia e cultura, con siti archeologici che testimoniano la presenza umana fin dall’antichità. A Sperlonga, la Villa di Tiberio e la sua famosa Grotta, decorata con statue ellenistiche, raccontano la storia dell’imperatore romano e delle sue residenze estive. Minturno ospita il Teatro Romano e l’Antiquarium, che conservano reperti di epoche diverse, offrendo uno sguardo sulla vita quotidiana e le tradizioni dell’antica Roma. Visitare il Parco Regionale Riviera di Ulisse significa immergersi in un ambiente dove la natura incontaminata, la storia millenaria e le tradizioni. Per percorrere, però, l’itinerario con la vista più bella quello che vi consigliamo è un sentiero specifico…

Il Sentiero delle Falesie…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CronoNauti (@crononauti_trekking)

Il Sentiero delle Falesie si sviluppa tra Gaeta e Sperlonga, offrendo un’esperienza unica a chiunque ami il trekking e la natura incontaminata. Famoso per le sue spettacolari scogliere a picco sul mare, questa passeggiata regala vedute indimenticabili del Mar Tirreno e delle isole pontine all’orizzonte. Lungo il percorso, il blu intenso del mare si fonde con il verde della macchia mediterranea, creando un contrasto cromatico di rara bellezza. Il sentiero attraversa anche boschi di lecci e pini marittimi, che vi permetteranno di assaporare odori e immagini tipiche di questa parte dell’Italia. Uno dei punti più suggestivi del Sentiero delle Falesie, la Montagna Spaccata, che offre anche una vista spettacolare sulla Grotta del Turco; qui, il Sentiero delle Falesie si collega alla Grotta di Tiberio, una cavità naturale che faceva parte della villa dell’imperatore romano. Questa grotta, decorata con statue ellenistiche, è un sito archeologico di grande importanza che racconta la vita e le passioni di Tiberio. Questo non è un percorso che possono percorrere solo i professionisti, ma è accessibile a tutti, con vari livelli di difficoltà che permettono sia ai camminatori esperti che ai principianti di godere delle meraviglie del posto. Le tappe ben segnalate e i punti di sosta panoramici rendono l’escursione piacevole e sicura, offrendo numerose opportunità per scattare fotografie e ammirare il paesaggio. Oltre alla bellezza naturale, il sentiero è punteggiato da testimonianze storiche e culturali che arricchiscono l’esperienza. Antichi ruderi, torri di avvistamento e resti di fortificazioni raccontano storie di un passato ricco di eventi e di battaglie. Camminare lungo il Sentiero delle Falesie è come fare un tuffo nella storia, immersi in un contesto naturale di straordinaria bellezza.

Il promontorio di Monte Orlando: una tappa imperdibile del vostro percorso

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sandro Capobianchi (@sandro_cabezablancas)

Difficile restituire la poesia che evocano questi posti. Una pausa, nel nostro itinerario, sicuramente la merita Monte Orlando. Lo spettacolare promontorio di Gaeta si eleva a circa 171 metri sul livello del mare, offrendo viste panoramiche mozzafiato. Oltre alla vista privilegiata sulla Grotta del Turco e la Montagna spaccata, il promontorio è anche sede di importanti siti storici, come il Mausoleo di Lucio Munazio Planco, un monumento funerario risalente all’epoca romana, situato sulla sommità di Monte Orlando. Durante la passeggiata, si possono incontrare antichi resti di fortificazioni militari, torri di avvistamento e bunker della Seconda Guerra Mondiale, che testimoniano l’importanza strategica di questo luogo nel corso dei secoli. La ricchezza storica si intreccia con la bellezza naturale, creando un’atmosfera unica che incanta ogni visitatore. Monte Orlando non è solo un paradiso per gli amanti della storia e della natura, ma anche per chi cerca tranquillità e relax. Le aree picnic, le panchine panoramiche e i punti di osservazione offrono numerose opportunità per fermarsi e godere della pace e della serenità del luogo. Il mare cristallino e le spiagge sottostanti invitano a momenti di svago e rinfrescanti bagni nelle calde giornate estive. Dunque per qualunque tipo di vacanza o di necessità abbiate, questo è un posto unico in cui venire a rubare un primo scampolo di estate…