E’ questo il Borgo potentino dove è cresciuta Angelina Mango, una delle voci più belle di Sanremo 2024

Serena Basciani
  • Giornalista e Content Editor
  • Esperta in Personal Branding
08/02/2024

Questa sera Angelina Mango tornerà sul palco di Sanremo e capiremo con la classifica parziale se ci saranno davvero chance di vittoria per lei! Intanto siamo andati in viaggio a scoprire dove è nata e cresciuta. Ecco il suo borgo...

E’ questo il Borgo potentino dove è cresciuta Angelina Mango, una delle voci più belle di Sanremo 2024

Angelina Mango, una delle candidate forti alla vittoria finale del Festival di Sanremo, è un’artista completa che ha saputo fare del pop un modo di esprimersi anche attraverso la contaminazione di diverse culture. Da dialetto napoletano con cui ha dominato le classifiche radiofoniche negli ultimi mesi alla cumbia messicana che ha portato quest’anno all’Ariston. Ma da dove viene questo talento poliedrico e capace di fare sue tutte queste sonorità? La reginetta della musica italiana è nata in un borgo potentino che è davvero un piccolo gioiello dell’Appennino Lucano

L’Appennino Lucano, le montagne incantate del sud Italia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Lagonegro (@visitlagonegro)

L’Appennino Lucano è un gioiello nascosto che promette un’avventura ricca di emozioni, paesaggi mozzafiato e autenticità. La regione è intrisa di storia millenaria e cultura autentica. Borghi medievali, castelli e chiese antiche costellano il paesaggio, raccontando storie di tradizioni secolari. Parte dell’Appennino Lucano è occupata dal Parco Nazionale del Pollino, il più grande parco nazionale in Italia. Questa riserva naturale è una preziosa area protetta che offre habitat vari e una ricca biodiversità. Escursioni, arrampicate e avvistamenti di fauna selvatica rendono l’esplorazione del parco un’esperienza unica. Luoghi come Lagonegro e Maratea sono testimonianze di un patrimonio culturale ricco, dove passato e presente si fondono in armonia. Proprio Lagonegro è lo splendido borgo in cui è cresciuta Angelina Mango, la giovane artista, interprete e autrice, che sta incantando la platea del Festival di Sanremo. Alla vigilia della serata in cui sapremo se davvero si giocherà della chance di vittoria tra i big ecco qualche informazione sul borgo che le ha dato i natali…

Lagonegro, il borgo di Mango!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Visit Lagonegro (@visitlagonegro)

Lagonegro è un incantevole borgo situato nel cuore della regione della Basilicata, nel sud Italia. Si trova incastonato tra le montagne dell’Appennino Lucano ed offre ai visitatori un’esperienza autentica e suggestiva che mescola storia, natura e cultura. La posizione geografica di Lagonegro è privilegiata e già per questo meriterebbe una visita. Si trova, infatti, tra la provincia di Potenza e quella di Salerno e forse anche questo punto di contatto con la Campania lo rende un posto adatto alla contaminazione, anche dei dialetti, che ha messo Angelina Mango in condizione di poter interpretare un brano come “Che t’o Dic A fa‘” in modo assolutamente credibile. Circondato da panorami mozzafiato e paesaggi montani, il borgo è immerso in una natura incontaminata, ricca di boschi, valli e corsi d’acqua. Uno dei punti di forza di Lagonegro è la sua autenticità e la sua atmosfera tranquilla e rilassante. Le stradine strette e i vicoli acciottolati conducono i visitatori attraverso un viaggio affascinante che appassiona ogni tipo di viaggiatore, tra antiche chiese, palazzi storici e caratteristici edifici in pietra che narrano la storia millenaria del borgo. Lagonegro è rinomato anche per la sua cucina tradizionale e genuina, che si basa su ingredienti freschi e di stagione. I piatti tipici della zona, come la pasta fatta a mano, le zuppe di legumi o i formaggi locali, deliziano i palati degli ospiti e rappresentano un’autentica espressione della cultura culinaria lucana. Cucina, natura, paesaggi. Cosa manca ancora per scegliere questo posto come destinazione ideale in cui trascorrere dei giorni di relax lontani dallo stress della città. Gli amanti della natura possono esplorare i sentieri escursionistici che si snodano attraverso i monti circostanti, offrendo viste spettacolari e la possibilità di avvistare la fauna e la flora locali. Le passeggiate nel centro storico di Lagonegro sono un’esperienza unica, permettendo ai visitatori di ammirare i tesori architettonici del borgo, come la Chiesa di San Nicola, la Chiesa Madre e il Castello Normanno, che offrono uno sguardo nel passato glorioso della regione. Lagonegro è anche un punto di partenza ideale per esplorare altre attrazioni della Basilicata come le Grotte di Pertosa e il suggestivo borgo di Maratea, con le sue spiagge incantevoli e le scogliere a picco sul mare.

Una piccola deviazione alle Grotte di Pertosa

Le Grotte di Pertosa offrono ai visitatori un emozionante percorso sotterraneo che consente di esplorare le diverse camere e formazioni rocciose all’interno delle grotte. Il percorso include stalattiti, stalagmiti e altre formazioni calcitiche, creando un paesaggio sotterraneo affascinante. Un elemento unico delle Grotte di Pertosa è la presenza del Fiume Negro che scorre all’interno delle cavità sotterranee. I visitatori possono godere di un suggestivo tour in barca lungo il fiume, che attraversa le grotte e offre una prospettiva unica dell’ambiente sotterraneo. Il percorso turistico delle grotte è stato appositamente attrezzato per permettere a visitatori di tutte le età di esplorare agevolmente le cavità sotterranee. Lungo il percorso, sono presenti illuminazioni che mettono in risalto le caratteristiche più spettacolari delle grotte.Le Grotte di Pertosa si trovano in una zona caratterizzata da una bellezza naturale straordinaria, con paesaggi collinari e boschi circostanti. Questo contesto contribuisce a rendere l’esperienza delle grotte ancora più affascinante.