5 Tendenze Moda per l’autunno-inverno 2022/23: Ecco cosa indosseremo!

Giulia Corsi
24/08/2022

Sulle passerelle di Londra, Parigi, Milano e New York vengono definite le nuove tendenze della stagione. Scopriamo insieme come ci vestiremo: i 5 trend moda autunno/inverno 2022-2023 da non perdere!

5 Tendenze Moda per l’autunno-inverno 2022/23: Ecco cosa indosseremo!

Tutto dipende dalle settimane della moda e anche se molte delle nuove tendenze vengono in qualche modo lanciate dal “basso”, a dominare la scena in fatto di decisioni modaiole sono ancora le passerelle. Le fashion week sono il periodo decisivo per decretare quelli che saranno i nuovi criteri estetici in fatto di moda. Per capire quali saranno le tendenze moda per la prossima stagione non bisogna far altro che monitorare quello che accade in queste settimane a Londra, Parigi, Milano e New York. Ed ora vediamo insieme quali saranno le nuove tendenze per la moda autunno-inverno 22/23.

Come una colazione da Tiffany

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GIVENCHY (@givenchy)


E chi se la dimentica quella suggestiva atmosfera parigina, dove una giovane Audrey Hepburn passeggiava sognante tra le vie della città francese, fermandosi poi, a contemplare i suoi oggetti del desiderio nella vetrina di Tiffany. Colazione da Tiffany, seppur racchiuda il senso di perdizione di una donna che decide di ritrovarsi in tutta la sua leggerezza apriva, in quegli anni, la mente delle donne sognatrici, disposte ad abbandonarsi alle frivolezze pur di lasciarsi il dolore alle spalle. Come una sorta di Holly Golightly, la modella di Givency sfila sicura con un lungo tubino nero disegnato dal direttore creativo della maison Matthew M. Williams. A soppiantare la semplicità raffinata dell’abito del film creato da Hubert de Givency, sono le migliaia di paillettes nere che costellano l’abito da sera.

Sexy bondage

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Cavalli (@roberto_cavalli)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Cavalli (@roberto_cavalli)


Una cosa è certa, la moda sexy è tornata di moda! In netto contrasto con le semplici forme dei tubini neri: Roberto Cavalli, Richard Quinn e Balmain osano invece con pelle e vinile dei veri e propri sexy dress. Tute aderentissime dai piedi alla parte più alta del collo, abiti lunghi impreziositi da tante fasce in stile bondage e maxi cinturoni che si fermano poco sotto il seno, come per esaltarlo. Vite bassissime e slip color carne che senza alcuna timidezza cercano tutta l’attenzione. Il concetto portato avanti anche da Miuccia Prada è quello di mostrare quello che si vuole senza alcun timore, a patto che ci sentiamo felici di farlo. L’obiettivo è forse quello di sdoganare l’idea che una femmina per essere considerata “brava donna” debba necessariamente coprirsi di strati su strati di tessuto? Noi speriamo davvero che il presupposto sia questo, si può essere colte, intelligenti, affermate ed essere prese sul serio, anche con un abito dallo spacco super profondo.

Passione e vigore: rosso e fucsia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Versace (@versace)


Sull’onda della spensieratezza: questo hanno raccontato le fashion week da poco terminate. Ciò che indosseremo la prossima stagione saranno i simboli di un forte senso di rinascita che abbiamo a lungo desiderato. Anche in questo caso la moda sembra dunque intenzionata a riflettere nei nuovi look 2022/2023 il clima sociale che si respira. Rosso e fucsia sono i due colori audaci che hanno conquistato le passerelle delle fashion week. Un modo, potremmo dire, per affrontare le sfide della vita con dei colori che non hanno timore di prendere di petto tutto ciò che accade. Versace e Max Mara hanno proprio insistito sul rosso passione, per portare in luce quel bisogno di amare che tanto ci era stato negato durante il periodo Covid. Valentino e Dolce & Gabbana osano invece con il fucsia acceso tendente al fluo con effetto psichedelico.

Il cargo si riconferma il pant più cool

moda autunno inverno
Tom Ford Pantaloni Cargo in raso di lino e viscosa € 1490.00

Le calze: come un grido per le donne

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BLUMARINE (@blumarine)

Tutto quello che chiediamo è libertà, la tanto perpetuata “buon costume” sta finalmente cambiando i suoi criteri per orientarsi sulla distruzione dei rigidi schemi da sempre imposti all’abbigliamento femminile. Quante volte abbiamo sentito dire, in merito ai casi di stupro, “lei se l’è cercata“, “non puoi vestirti così e non mettere in conto un aggressione“, ed ogni volta queste frasi fanno sempre più male, in quanto denotano un profondo attecchimento alle regole di un patriarcato ancora troppo insistente. Le attiviste e non solo, lavorano ogni giorno per diffondere il messaggio ed istruire le persone su cosa significhi vantare il diritto di poter scegliere per il proprio corpo. Per fortuna anche celebrity e influencer di fama mondiale hanno iniziato a schierarsi a fianco delle lotte femministe in questa grande sfida a cui siamo ancora chiamate a lottare giorno dopo giorno. La moda, in tal senso, ha iniziato a muoversi nella stessa direzione, portando sulle passerelle di tutto il mondo mode e concetti che possano mandare un messaggio forte a tutti quelli che credono che l’abbigliamento sexy di una donna possa giustificare comportamenti aggressivi, e, nei casi più estremi, di stupro. Le calze rientrano così al centro dell’attenzione, tutto il focus è sulle gambe e sulla dolcezza e sensualità delle forme femminili. La moda autunno/inverno, anche se ridotta all’osso, non smette di stupire, a partire dalle calze più elaborate e ricche di dettagli a quelle più semplici, tornano finalmente in scena ma il loro scopo non è nascondere la gamba, bensì esaltarla.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)