Stella McCarney lancia “Autumn” la sua collezione più ecosostenibile di sempre

La stilista inglese Stella McCartney diventa ancora più sostenibile e lancia 'Autumn' la collezione autunno-inverno 2021 realizzata con oltre l'80% di materiali eco-friendly.

da , il

    Stella McCarney lancia “Autumn” la sua collezione più ecosostenibile di sempre

    Stella McCartney diventa ancora più sostenibile e lancia “Autumn” la collezione autunno-inverno 2021 realizzata con oltre l’80% di materiali eco-friendly.

    Il manifesto green ed ecosostenibile della stilista inglese

    La collezione autunno -inverno 2021 di Stella McCartney si ispira alla lettera J (come joy-gioia) del manifesto A to Z stilato dalla designer britannica: un vero e proprio manifesto alfabetico, che traccia un racconto della storia del marchio.

    La nuova collezione sprigiona energia, positività e amore per la natura. Un messaggio che si realizza e prende forma attraverso gli abiti della stilista inglese. Autumn è la collezione più sostenibile di sempre del brand: l’80% di capi e accessori sono infatti realizzati con materiali eco-friendly.

    Il concept della campagna è il rewilding, ovvero sugli animali che rivendicano le aree urbane che gli sono state portate via, limitando e spesso ditruggendo, il loro habitat naturale.

    “Gli animali sono come noi” questo il messaggio che si legge tra le righe della nuova collezione: gli shooting di presentazione vedono infatti le modelle indossare capi e teste di animali giocattolo: una vera giungla urbana che sotttolinea con forza come il brand non utilizzi pelle o pellicce da oltre 20 anni.

    L’80% dei capi frutto di riciclo e materiali ecofriendly

    Si tratta non a caso, della collezione più sostenibile realizzata finora dalla stilista, che ha utilizzato per l’ 80% materiali eco-friendly, dal cotone bio dei pantaloni patchwork al legno di faggio delle suole delle scarpe.

    Attraverso una scelta di colori accesi e vibranti, Stella ha voluto evocare una sensazione di libertà, ottimismo e freschezza. Un inno alla primavera (il momento dell’anno in cui viene presentata la collezione) e alla vita che rinasce, piena di speranza per il futuro.

    Protagonisti della collezione sono dunque i prodotti e i materiali di scarto. Per dare un’idea della sostenibilità del brand, tutto il nylon e poliestere utilizzato è stato precedentemente riciclato, le borse sono vegane con catene in alluminio, più semplice da riutilizzare. I vestiti, infine, sono realizzati in viscosa forest- friendly e tracciabile, proveniente da boschi certificati in Svezia.