Oscar 2020: i look più particolari visti sul red carpet

Dai vestiti sgargianti di Billiy Porter al look calcistico di Timothée Chalamet, ecco gli abiti più eccentrici e stravaganti che le star hanno sfoggiato durante la notte degli Oscar

da , il

    Oscar 2020: i look più particolari visti sul red carpet

    La notte degli Oscar si è appena conclusa. È l’evento più atteso dell’anno, le statuette d’oro, la fama, le aspettative, le sorprese e soprattutto il red carpet. Una delle cose più belle della notte degli Academy Awards è guardare sfilare le celebrities sul tappeto rosso, commentare più o meno malignamente le loro scelte per abiti che nel migliore dei casi noi non potremo comunque mai indossare. E allora lasciateci almeno questo, lo stupore e i commenti acidi.

    Qui di seguito noi di Stylosophy soddisfiamo l’invidioso guilty pleasure di stilare la classifica dei worst look agli Oscar 2020 e, per non essere troppo tranchant, anche di quelli che ci hanno stupito di più (in positivo!).

    Billy Porter

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    Billy Porter è sempre la regina della situazione: pensare a un modo diverso per definire l’impressione che lascia quando sfila lungo la passerella che è la sua vita di partecipazioni agli eventi più in d’America è praticamente impossibile. Agli Oscar indossava un abito di Giles Deacon fatto di piume dorate e gonna in raso a fantasia arancione e color bronzo, che ricorda i motivi e i fregi del Kensington Palace appartenente alla Royal Family britannica. Ai piedi aveva un paio di Jimmy Choo color bronzo con fascette e bottoni gioiello, tacco e plateau vertiginosi. E avreste dovuto vederlo all’after-party di Vanity Fair in viola!

    Billie Eilish

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    La cantante diciottenne fresca di Grammy ci tiene in bilico tra la noia della certezza di vederla indossare ancora una volta uno dei suoi informi look iconici, tassativamente custom made dai grandi della moda, e la preoccupazione che deriverebbe dal ritrovarci davanti a una rivoluzione nella sua estetica. Riuscite a immaginare che stranezza sarebbe vederla senza larghissimi pantaloni ed enormi casacche a stampa monogram e piene di loghi addosso? Anche agli Oscar Billie (non) ci delude!

    Timothée Chalamet

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    Il giovane attore più amato del momento ha scelto un completo di Prada blu per la serata degli Oscar. L’unico problema è che più che a un look da red carpet il suo somigliava a un ensemble da trasferta calcistica. Dopo le sue brillanti imprese in completi Dior argentati un po’ androgini e in camicie, giacche e pantaloni fucsia di Stella McCartney speravamo in qualcosa di più che una divisa.

    Sottotono: Ryan Michelle Bathe e Greta Gerwig

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty
    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    Ryan Michelle indossa un abito di Fouad Sarkis e Greta uno di Dior, entrambe hanno in comune il verde e una linea pomposa e molto classica che forse è un po’ troppo. Il problema più evidente del primo abito è la strana fantasia botanica-tropicale, sommata a un fondo plissettato e bianco candido. Greta invece sbaglia nello scegliere un look poco disinvolto e indubbiamente inadatto alla sua giovane età, ma almeno si porta a casa l’Oscar ai migliori costumi insieme a Jacqueline Durran!

    Versace, Versace ovunque!

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    Ciò che ci ha stupito, ma in realtà neanche troppo perché già da un po’ avevamo odorato questa tendenza, è la gran quantità di abiti firmati Versace che ha calcato il red carpet degli Oscar e soprattutto dell’after-party di Vanity Fair. La stessa Donatella, che era presente con indosso una delle sue creazioni paillettate verde brillante, sta conquistando i cuori delle celebrities americane.

    92nd Annual Academy Awards   Arrivals
    Amy Sussman/Getty

    Regina King, Cynthia Erivo sia sul tappeto rosso che con un cambio d’abito ai festeggiamenti successivi, poi Hailey Bieber, Olivia Munn, Paris Jackson, Barbara Palvin, Jessica Alba, Tessa Thompson. Per non parlare degli uomini! Versace piace agli americani, ormai la direzione è questa.