Pitti uomo: ecco le tendenze di moda uomo per il prossimo Autunno Inverno

Un concept sempre più raffinato definisce le nuove regole della moda uomo all'interno del Palazzo Pitti a Firenze. Elegante o sportivo, l'importante è essere di classe

da , il

    Pitti uomo: ecco le tendenze di moda uomo per il prossimo Autunno Inverno

    Si è appena conclusa a Firenze l’edizione numero 97 di Pitti Immagine Uomo, l’illustre rassegna di eventi che a gennaio ci anticipa e ci indirizza verso le tendenze moda uomo per la stagione invernale successiva. Tutto quello che abbiamo visto lì lo troveremo nei negozi nel giro di qualche mese!

    Come ogni anno sono tantissimi gli espositori, gli show, gli eventi e le proposte. La fiera, che da sempre lavora al centro tra sperimentazione e tradizione non delude, soprattutto in un’epoca in cui non sembra esserci davvero nulla di più innovativo del classico. A partire dal ’94, poi, lo street style tanto apprezzato dai fashion blogger che visitano l’evento è stato ammesso tra le fila dei partecipanti e ormai chi va a Pitti e si fa fotografare nei suoi outfit esuberanti ma ricercati è diventato quasi interessante come Pitti stesso.

    Le idee di quest’anno

    Ricavare un quadro generale dalle proposte di centinaia di espositori grandi e piccoli non è facile, ma le idee di quest’anno sembrano almeno convergere verso le nuove tecniche di lavorazione, i nuovi materiali e la loro sostenibilità, come nel caso della lana, tutti tassativamente pregiatissimi e di altissima qualità, i tagli classici e i colori tipici dell’autunno. Non più solo grigio, nero, blu e marrone ma anche ruggine, color kaki, verde bosco, beige, rosso, arancio, giallo ocra. L’immagine dell’uomo è estremamente curata ma non più seriosa e cupa. Le incursioni dei precetti della moda femminile, coi suoi tessuti variegati e con le sue stampe fantasiose, diventano sempre più evidenti lungo gli stand di quella maschile. Ma diamo un’occhiata più da vicino a qualche proposta interessante.

    Le giacche doppiopetto

    Telfar Fashion Show At Pitti Immagine Uomo 97
    Vittorio Zunino Celotto|Getty Images

    Il doppiopetto sembra essere un comun denominatore tra molti dei nomi presenti alla rassegna. Avvitato, signorile, elegante e abbinato a pantaloni dal fondo stretto che smorzano un po’ la serietà dell’attore. Lo ritroviamo sia per le giacche che per i cappotti, tra quelli in lana pettinata o tra le particolari proposte di Ermanno Scervino, ad esempio, che dà vita a parka imbottiti di lana riccia, capispalla a metà tra il montone, l’impermeabile e il cappotto classico.

    Fantasie classiche vs. fantasie particolari

    Otherwise Formal Fashion Show At Pitti Immagine Uomo 97
    Vittorio Zunino Celotto|Getty Images

    I capi d’abbigliamento, ma anche gli accessori perché no, sempre curatissimi nelle rifiniture, si destreggiano tra tessuti a fantasie classiche e proposte un po’ più allettanti di quelle tradizionali: si va dal pied de poule al tweed, dai quadri al raso fiorato di Brioni, dal camouflage al monocolore ma dai toni brillanti, dalle fantasie astratte a quelle geometriche.

    La moda sportiva ma sartoriale

    Telfar Fashion Show At Pitti Immagine Uomo 97
    Vittorio Zunino Celotto|Getty Images

    Non mancano infine le proposte sartoriali dei marchi sportivi, una contraddizione si direbbe, e invece rimarremo stupiti dall’ottima fattura dei capi, anche su misura, di Invicta, Kappa e tanti altri. Felpe-giacche dinamiche e confortevoli, cappotti sportivi, accessori come il beanie, i lacci colorati per le sneakers, le calzature sportive attirano lo sguardo dei compratori, della stampa di settore e di tutti gli avventori appassionati di moda maschile.