Mariacarla Boscono diventa stilista per K-way: presentata la capsule collection

La top model è richiestissima da anni per firmare collezioni e capsule: ora ha finalmente 'ceduto' proponendo capi basic ma molto versatili

da , il

    Mariacarla Boscono diventa stilista per K-way: presentata la capsule collection

    Mariacarla Boscono ama il suo lavoro di modella, ama esserlo e mettersi nelle mani di stilisti e fotografia per lasciarsi trasformare, ma ora ha deciso di cambiare e, per una volta, passare dall’altra parte della barricata: la top model ha firmato una capsule collection per K-way. Il marchio italiano celebre per l’abbigliamento sportivo, antivento e impermeabile ha deciso di affidare la rivisitazione di capi e materiali in chiave glamour alla modella romana, corteggiata da anni dalle case di moda e che solo ora ha accettato di diventare, temporaneamente, designer.

    La collezione si compone di pochissimi elementi: due leggings, due costumi interi, un impermeabile, un marsupio, un cappello e un costume intero da bambina, che Mariacarla ha realizzato con la speciale collaborazione di sua figlia Marialucas di 9 anni.

    La bambina ha partecipato anche alla campagna della capsule, a sua volta firmata dalla Boscono che ha realizzato in completa autonomia le foto di cui è protagonista svolgendo anche il ruolo di art director. Quella con K-way è stata dunque una collaborazione a tuttotondo, per un progetto che porta la sua firma in ogni aspetto.

    Mariacarla Boscono per K WAY costume vinaccia
    Foto K-way

    L’idea alla base della collezione è una donna molto pratica, molto semplice, molto femminile, ma mai volgare come ha spiegato la stessa “autrice” che ha voluto creare qualcosa che si adattasse a tutte le donne, a tutte le forme e a tutte le età. Infatti, ha spiegato che lei in prima persona, ora che ha 40 anni, non sente la necessità di spogliarsi a tutti i costi e si è chiesta quante altre donne la pensassero nello stesso modo: coprirsi senza però rinunciare all’eleganza, essere pratiche senza però dimenticare il dettaglio particolare. Interessante la voglia di realizzare abiti adatti anche a chi non è più giovanissime, un aspetto spesso dimenticato dal mondo della moda.

    Altra ispirazione è stato il gesto d’amore della mamma che chiude la zip del K-way, tanto semplice e comune quanto significativo: ecco quindi il dettaglio della cerniera che ritorna, dando molte possibilità di vedo-non-vedo, coadiuvato per esempio sui costumi, dall’apertura sulla schiena.

    Ma il lavoro di Mariacarla Boscono non finisce qui: ha annunciato che è già pronta un’altra collezione con K-way che verrà lanciata prossimamente, ma sul futuro è stata piuttosto chiara: il suo lavoro è la modella.