Il ritorno degli scrunchie dagli anni ’80: il fermacoda in tessuto è di nuovo di tendenza

Si chiamano scrunchie, ma sono più semplicemente conosciuti come fermacoda. L'accessorio per capelli anni '80 che ha tenuto a bada capigliature cotonate e permanenti selvagge è tornato: prima sulle passerelle, per poi approdare sui social e nello streetstyle.

da , il

    Il ritorno degli scrunchie dagli anni ’80: il fermacoda in tessuto è di nuovo di tendenza

    Ebbene sì. A lungo bistrattato – chi non ricorda di quella puntata di Sex and The City in cui Carrie deride uno dei suoi fidanzati per aver utilizzato il termine “fermacoda”? – lo scrunchie, anche conosciuto come fermacoda appunto, è di nuovo tendenza. Archiviati negli anni 2000, gli scrunchie sono diventati nuovamente protagonisti delle passerelle ormai da qualche stagione e si rivelano l’accessorio ideale per chi vuole impreziosire il proprio hairstyle in modo originale e stiloso.

    Cos’è lo scrunchie

    Lo scrunchie, noto anche come fermacoda, è semplicemente un elastico rivestito di tessuto.

    fermacoda animalier
    Lo scrunchie animalier

    La particolarità di questo tipo di accessorio è proprio la disponibilità in tantissime varianti diversi: gli scrunchie differiscono tra loro per colore, stampa, forma e materiale, ragion per cui ogni styling risulterà essere diverso dall’altro.

    Scrunchie in passerella
    Gli scrunchie tornano in passerella

    Gli scrunchie sono finiti nel dimenticatoio dopo aver vissuto un grande boom negli anni ’80, ma da qualche tempo sembrano essere tornati nelle grazie degli addetti ai lavori del beauty e del mondo della moda, che ce li hanno riproposti in passerella: che siano glitterati, in velluto o con stampe dai colori vitaminici, gli scrunchie – alla pari di fasce e foulard per capelli – sono un autentico must have per le amanti delle acconciature raccolte.

    Le acconciature da fare con il fermacoda o scrunchie

    Lo scrunchie può essere utilizzato per la realizzazione di tante acconciature capelli diverse. A partire dalla classica coda di cavallo, più o meno alta a seconda dei gusti, passando per trecce e chignon.

    Sui social si moltiplicano, giorno dopo giorno, i selfie che ritraggono hairdo impreziositi da scrunchie di vario genere.

    Avete mai provato, per esempio, a usarlo per realizzare un top knot spettinato o uno chignon basso morbido?

    Il fermacoda può essere utilizzato anche per chiudere una treccia a spina di pesce laterale o una coda morbida.

    A chi preferisce i capelli sciolti, ricordiamo che il fermacoda è utile anche a completare un semiraccolto stile half bun, con lunghezze libere di fluire sulle spalle e ciocche laterali tirate indietro in un piccolo torchon.

    Cosa aspettate a procurarvi uno scrunchie?