Dior Backstage: dalle passerelle alla vita di tutti i giorni il make up inclusivo di Peter Phlips

Una nuova linea make up firmata Dior e frutto del genio creativo di Peter Phlips: Dior Backstage pensa a tutte le donne e fornisce loro strumenti nuovi per un make up dal mood nude e le sfumature bonne-mine. Siete pronte a rivoluzionare il vostro beauty case?

da , il

    Dior Backstage: dalle passerelle alla vita di tutti i giorni il make up inclusivo di Peter Phlips

    Dopo anni di sovrapposizioni, aggiunte, stratificazioni, pare sia arrivato il momento di togliere, semplificare, illuminare senza coprire. Più che un trend di stagione, che, come appena visto sulle passerelle dell’Alta Moda a Parigi, continuerà per tutto il prossimo inverno, sembra un nuovo manifesto del make up. Un modo nuovo di concepire la bellezza che si traduce in nuovi rivoluzionari prodotti che cambieranno il vostro modo di truccarvi.

    L’essenziale è invisibile agli occhi“, diceva la volpe al Piccolo Principe. Ma Peter Philips pare risponderle “Non è vero, l’essenziale è visibile con il make up giusto”. Una piccola rivoluzione nel beauty case delle donne con prodotti che non solo si adeguano alle caratteristiche cromatiche di tutte (sono ben 40 le tonalità di Dior Backstage face and body foundation, e ancora di più le possibilità di sfumature grazie a diverse modalità di applicazione), ma che permetteranno di ottenere un effetto finale naturale, fresco, sano.

    VANNI BASSETTI 01
    Beauty look della sfilata parigina firmata Dior – Photo courtesy Press Office Dior – Credits Vanni Bassetti

    La pelle è uniformata nel colorito, illuminata nei punti strategici, colorata nelle zone più femminili, ovvero occhi, zigomi e labbra. Un velo, un tocco, un passaggio veloce che donano un aspetto bon ton e fresco al tempo stesso.

    I prodotti iconici

    I prodotti iconici di Dior Backstage, in vendita da luglio, sono questi:

    • Dior Backstage Face and Body Foundation (39,17 euro): un fondotinta disponibile in 40 tonalità, liquido, che va leggermente agitato prima dell’uso. Da applicare con un pennello a “lingua di gatto”, e da modulare a piacimento. L’effetto finale sarà di “perfezionamento” della pelle, la base naturale per un make up luminoso.
    • Dior backstage eye palette (48,98 euro): anche qui la parola d’ordine è modularità. Ispirata alla frenesia tipica dei backstage delle sfilate, la palette riunisce i prodotti essenziali dei make-up artist, con tonalità mat e brillanti adatte a ogni incarnato. Starà a voi decidere quale risultato finale ottenere. Dior non dimentica neanche un altro punto forte degli ultimi trend di stagione e cioè le sopracciglia, a cui dedica due diverse palette, una dai toni più chiari e l’altra più scuri, per accontentare tutte.
    • Dior Backstage Glow Face Palette (47,01 euro): per illuminare ed evidenziare. Illuminare zigomi, arcata nasale, arco di Cupido e mento. Evidenziare le guance con un rosa accentuato o più marcato. Anche qui, la scelta sarà vostra.
    • Dior Backstage Lip Palette (48,98 euro): una base, un rimpolpante, un rossetto e un contorno labbra. Grazie ad una formulazione ricca di pigmenti, l’effetto è coprente, modulabile (si anche per le labbra) e permette di intensificare i colori più neutri attraverso i diversi possibili abbinamenti.

    Grazie a Dior truccarsi sarà come sedersi sul letto, aprire le ante dell’armadio e avere la possibilità di scegliere fra una creazione di alta moda o una delle t-shirt di Maria Grazia, così rock eppure sempre così glamspiega Davide Frizzi, National Make Up Artist Dior. Un nuovo modo di truccarsi è possibile, e per la prima volta per Dior lo è per tutte le donne, a prescindere dalla loro etnia. Tutte potranno decidere quale risultato ottenere, mescolando, accentuando, scegliendo un profilo più nude o più deciso. Ah, non dimenticate che sul retro delle palette troverete le indicazioni da seguire passo passo per realizzare il vostro make up: più inclusivo di così?