Come utilizzare la matita nera: i consigli per essere sempre perfetta

Stendere perfettamente la matita nera non sempre è facile, ecco alcuni trucchetti per rendere il tuo make-up unico e incredibilmente unico, a prova di lacrima!

da , il

    Grazie all’avvento dei tutorial sui social sempre più persone stanno imparando l’arte del make-up. Ombretti elaborati e contouring modellanti vanno per la maggiore, ma non dobbiamo dimenticarci degli evergreen irrinunciabili, dei prodotti cosmetici da tenere sempre con noi per un trucco veloce e multifunzione. Prendete la matita nera per occhi, ad esempio, che ci accompagna dai primi anni dell’adolescenza, quando trafugavamo i trucchi della mamma per metterceli a scuola. Che si tratti di matita occhi waterproof o classica, a punta dura o kajal, lei ci aiuterà nel contornare lo sguardo e realizzare un look veloce sia per il giorno che per la sera. Qui di seguito trovate qualche consiglio su come scegliere e come mettere la matita nel migliore dei modi, in base al colore, alla forma dell’occhio e all’evento a cui partecipare.

    Matite dure, matite morbide

    Come abbiamo già accennato esistono varie tipologie di matita nera per gli occhi e, soprattutto, varie durezze in fatto di mina. La punta dura è adatta a contornare l’esterno dell’occhio e svolge pressoché la stessa funzione di un eyeliner. Può essere facilmente sfumata con un pennello e andare ad integrarsi perfettamente con la base ombretto, ma allo stesso tempo conserverà una consistenza salda e non si scioglierà sporcando lo sguardo. La matita occhi a punta morbida, invece, è più adatta quando si tratta di contornare la rima interna. Scorre bene e dona un colore molto intenso proprio grazie alla consistenza più pastosa rispetto alla matita occhi da esterno.

    Applicazione in due parti

    Se si parla di matita nera per gli occhi c’è una cosa importantissima da ricordare: la tecnica di applicazione deve essere perfetta e il risultato, di conseguenza, estremamente preciso. Sia che si tratti di metterla all’esterno, sia che la vogliamo nella rima interna il metodo migliore è applicare la matita occhi in due parti, come fosse un eyeliner, partendo dall’esterno per fermarsi più o meno a metà palpebra e poi ripartire dall’altro lato facendo la stessa cosa. Non siamo righelli, per cui le linee dritte continue non possono essere il nostro forte!

    I trucchetti di Stylosophy

    E adesso qualche suggerimento da professioniste:

    1. Quando applicate la matita evitate di avvicinarvi troppo all’angolo interno dell’occhio. In quel punto la lacrimazione è più cospicua e il trucco tenderà a sciogliersi molto facilmente. Fermandoci circa mezzo centimetro prima eviteremo il problema, oppure potremmo procurarci una matita occhi waterproof e cercare di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

    2. Scaldate velocemente la punta della matita occhi con un accendino e otterrete una scorrevolezza maggiore, per non parlare della tenuta: le vostre linee rimarranno ben salde più a lungo e il trucco occhi si manterrà preciso.

    3. Evitate di applicare la matita nera per occhi nella rima interna se non volete che il vostro occhio appaia rimpicciolito. Il nero sfina, ricordate? Ebbene lo stesso vale per lo sguardo. Optate per una linea nera esterna, scegliendo per l’interno un colore chiaro o un illuminante nell’angolo interno dell’occhio che ingrandisca l’occhio. La sovrapposizione tra matite e eyeliner di più colori, inoltre, è molto di tendenza!