Chanel Cruise 2021/22: la collezione sarà presentata anche a Dubai

Se la collezione si ispira alle linee semplici di Jean Cocteau, c'è da aspettarsi che lo show sia meno sfarzoso di quello del 2013 firmato Lagerfeld

da , il

    Chanel Cruise 2021/22: la collezione sarà presentata anche a Dubai

    Dopo la sfilata nella meravigliosa cava calcarea Carrières de Lumières di Les Baux-de-Provence, nel cuore della Provenza, la collezione Chanel Cruise 2021/22 verrà presentata di nuovo: l’appuntamento è martedì 2 novembre a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, luogo centrale e ormai di culto per tutto il Medioriente.

    La maison francese ritorna qui dopo ben otto anni, quando sfilò sempre con una collezione Cruise ma quella del 2014/15. Lo show organizzato nel 2013 da Karl Lagerfeld fu particolarmente iconico per la sua ricchezza e opulenza, tanto che venne a costare ben 2.5 milioni di dollari ed è tutt’oggi considerato come uno degli eventi moda più leggendari e unici nel loro genere.

    D’altronde la Cruise non è una collezione qualsiasi: si tratta di una delle collezioni di punta di Chanel, che da a più di 100 anni propone e confeziona abiti specifici per tutti coloro che si recano in villeggiatura, o un tempo in crociera, anche durante l’inverno. Da ventun anni rientra nel calendario annuale, divenendo il primo marchio a “istituzionalizzare” la Cruise Collection con tanto di sfilata, facendo da apripista a tutti gli altri.

    Chanel Cruise 2021/22: grande attesa per la sfilata di Dubai

    Cosa aspettarsi di questo ritorno a Dubai ancora non è dato a saperlo: la direttrice creativa Virgine Viard non si sa se si ispirerà all’evento del 2013 o se manterrà una linea più sobria, ma in merito alla sfilata di maggio aveva commentato spiegando che la collezione era ispirata alla semplicità della poesia di Jean Cocteau, artista a 360° e amico di Coco. Questo farebbe pensare che la linearità sarà lo spirito anche della prossima sfilata.

    Se nel 2013 mille selezionatissimi ospiti assistettero sull’isola privata dell’emiro Sheikh Hamdan bin Rashid Al Maktoum alla passerella, c’è da aspettarsi per novembre un evento, pur con pochissimo pubblico, concettualmente opposto. O Forse no?