Cappotti Zara: gli imperdibili per la stagione fredda

Il cappotto donna di Zara per questo inverno 2020 è colorato, dal taglio classico e morbidissimo. Si conferma la tendenza cammello, ma fanno la loro comparsa anche i colori pastello, abbinati a tagli sartoriali di gran classe. Rifacciamoci gli occhi!

da , il

    Cappotti Zara: gli imperdibili per la stagione fredda

    Il cappotto è un capo d’abbigliamento che in inverno non può mancare e, anche quest’anno, Zara ce ne propone tantissimi, in tutte le forme, tutte le fantasie e tutti i colori. Il brand di fast fashion di origine spagnola è una garanzia per quanto riguarda lo stile low cost, grazie alle sue idee sempre al passo coi tempi, o meglio, con le passerelle.

    In fatto di cappotti, poi, ne sa una più del diavolo e qualsiasi cosa cercheremo, siamo certi che la troveremo sul catalogo A/I di Zara 2019 – 2020.

    Colori pastello e colori brillanti

    cappotti zara giallo
    Credits: Zara

    Ma diamo un’occhiata più da vicino! Ci interessano i colori? Zara propone sia cappotti dai colori tenui come il verde menta, il giallo crema o il rosa antico su capi over-size e squadrati, oppure a collo alto o sciallato, con cintura in vita o bottoni; sia soprabiti giallo senape, rosso magenta, fucsia, viola e verde petrolio. Per questi capi l’attaccatura della manica è solitamente a kimono, ci sono grandi tasche sul davanti e tagli a sacco. Il risultato finale è quindi quello di un look ricercato ma sportivo e giovanile.

    cappotti zara rosa
    Credits: Zara

    Fantasie classiche

    cappotto zara
    Credits: Zara

    Per gli outfit più eleganti e professionali le proposte aumentano a dismisura: è su questi capi che Zara sembra concentrarsi, proponendo pellicce ecologiche finto astracan, mantelle longuette o alla vita e soprattutto le classiche fantasie gessate, a spina di pesce o a quadri: principe di Galles, tartan, pied de poule. I colori in questo caso sono più tradizionali, per così dire; beige, grigio chiaro e scuro, ecru, cammello, blu, borgogna ma soprattutto bianco e nero. Quadretti di piccole e grandi dimensioni tappezzano cappotti dal taglio svasato o avvitati, con rever classico o taglio smoking. Non mancano colli di pelliccia (tassativamente ecologica) e tessuti pelosi; e poi cappotti austeri dal taglio maschile, con spalline larghe e squadrate, giacche lunghe fin sopra al ginocchio o a metà coscia, impermeabili, cappotti doppiopetto, a due e tre bottoni o anche con cintura in vita in formato accappatoio.

    zara cappotto borgogna

    Cappotti esuberanti

    cappotto zara fur
    Credits: Zara

    Non mancano infine alcuni pezzi più particolari, come il Teddy Bear Coat a fantasia camouflage verde militare, beige e rosa, il parka effetto lucido cerato o le pellicce ecologiche Zara; e ancora la giacca in denim al ginocchio foderata di finto montone o la mantella lunga in velluto con spalla a sbuffo.

    L’occhio di Zara, insomma, si conferma sempre attento ai dettagli, ma soprattutto ai dettami della moda, attraverso le sue linee glamour e i tessuti dalle texture misto sintetiche o 100% lana.

    cappotto zar
    Credits: Zara