Come fare la piega con spazzola e phon: cosa fare e gli errori da evitare

Grazie all'utilizzo di spazzola e phon potrai fare il brushing: ovvero realizzare una piega perfetta senza piastra e senza dover necessariamente andare dal parrucchiere. Cosa ti serve? C'è qualche trucco da imparare? Cosa invece devi proprio evitare? Niente paura te lo spieghiamo noi!

da , il

    Come fare la piega con spazzola e phon: cosa fare e gli errori da evitare

    Mai sentito parlare di brushing? Letteralmente significa “spazzolatura” e indica il modo di farsi la piega ai capelli utilizzando esclusivamente spazzola e phon, evitando così la piastra. Credici, realizzare una messa in piega perfetta in casa, senza dover andare dal parrucchiere o senza utilizzare mille strumenti diversi è possibile, basta solo usare il phon giusto, la spazzola adatta al tuo capello ed evitare alcuni piccoli errori.

    Iniziamo con il chiarire subito di quali strumenti devi dotarti per ottenere una piega perfetta e dei capelli lisci come se fossi andata dal parrucchiere:

    • Prodotti per la detersione: scegli i prodotti giusti e specifici per la tua chioma. Ricorda che i capelli lisci hanno bisogno di texture più leggere mentre per i ricci potrai optare per maschere liscianti più dense e corpose
    • Asciugamano intiepidito per tamponare bene i capelli dopo il lavaggio
    • Pettine e spazzole adeguate alla lunghezza e alla tipologia dei capelli: una spazzola tonda troppo piccola creerebbe solo un gran pasticcio per chi ha la chioma extra lunga!
    • Il phon giusto: concediti un “mini” investimento e scegli l’attrezzo giusto: sarà il tuo migliore alleato, non rovinerà i capelli e potrai utilizzarlo più volte senza paura che la resistenza si bruci!
    • I prodotti per lo styling finale, da un anti-frizz alla lacca, meglio usare massimo 2-3 prodotti, ma quelli giusti in base all’obiettivo che ti poni, ovvero volume, capelli non elettrizzati e durata della piega

    Ma procediamo con ordine.

    Come lavare i capelli per fare poi una piega liscia

    come lavare i capelli
    Foto di Di MosayMay | Fonte foto Shutterstock.com

    Prima importantissima fase per poi ottenere una piega perfetta è indubbiamente quella del lavaggio dei capelli. Ecco subito un paio di suggerimenti:

    • Non usare acqua eccessivamente calda, o i prodotti che usi faticheranno a penetrare nella profondità del capello
    • Non usare eccessiva quantità di shampoo: una piccola noce di prodotto da distribuire a partire dalla radice fino ad arrivare alle punte dei capelli sarà sufficiente anche per chiome lunghe. Ricordati di diluire sempre lo shampoo con un pò di acqua per renderlo meno aggressivo
    • Usa sempre un pò di balsamo prima del risciacquo finale: distribuiscilo principalmente sulle punte dei capelli, utilizzando semplicemente le dita. Quando sono bagnati i capelli infatti sono molto fragili e possono spezzarsi facilmente, per questo preferisci le mani a qualunque tipo di spazzola!
    • Risciacqua abbondantemente, assicurandoti che non rimangano residui di prodotto sui capelli e alla fine, prima di chiudere il rubinetto, dai un ultimo colpo di doccia con acqua fresca, questo sigillerà bene le squame del capello e renderà la tua chioma più sana e luminosa!
    • Per chi si chiede quante volte a settimana bisogna lavarsi i capelli, l’unica risposta possibile è questa: per evitare di lavarli troppo spesso, ricordati di spazzolare bene i capelli prima di andare a letto in modo tale da eliminare eventuale polvere e impurità che si accumulano e per evitare anche l’antipatica formazione di nodi. Questo piccolo trucchetto ti eviterà anche di doverli lavare tutti i giorni!

    Cosa fare prima dell’asciugatura

    cosa fare prima dell asciugatura
    Foto Di Africa Studio | Fonte foto Shutterstock.com

    Una volta finito lo shampoo raccogli i capelli all’interno di un asciugamano morbido e magari leggermente tiepido. Raccogli bene ogni ciocca e tampona. Attenzione, NON FRIZIONARE: strofinare troppo i capelli potrebbe spezzarli o incresparli.

    Procedi poi con l’applicazione di prodotti specifici per capelli lisci o ricci, in generale ti suggeriamo un prodotto anti-frizz e un olio per dare maggiore corpo al capello, soprattutto se si tratta di capelli ricci e tendenzialmente secchi. Non esagerare, anche qui, con le quantità e procedi sempre distribuendo bene e con cura il prodotto, principalmente sulle punte.

    Cosa ti serve per realizzare una piega perfetta

    Ed eccoci qui, è il momento di elencare gli strumenti che devi avere per un brushing come quello fatto dal parrucchiere.

    Protagonisti indiscussi della piega perfetta sono le spazzole e il phon.

    Le spazzole: tipologie e modo d’uso

    Tipologie di spazzole
    Foto di Di Syda Productions | Fonte foto Shutterstock.com

    Scegliere la spazzola giusta è fondamentale per evitare di spezzare i capelli e per accompagnare la piega sotto il caldo del phon. Esistono diverse tipologie di spazzole, ma ti basti sapere che ciò che le distingue l’una dall’altra sono:

    • la grandezza: esistono spazzole piccole, medie e grandi. Chiaramente la dimensione è determinata dalla lunghezza dei capelli su cui dovrai usarle
    • la forma: rettangolare o rotonda, le prime per spazzolare le seconde per fare la piega
    • la tipologia di materiale della spazzola e delle setole: c’è un mondo. Dal legno alla ceramica per la base, dalle setole sintetiche a quelle in pelo di cinghiale la scelta è varia. Ti suggeriamo di optare per una spazzola rotonda di media grandezza, con setole naturali e ad alta densità: questo ti garantirà una migliore presa della ciocca.
    • Il pettine: va usato con cautela e senza tirare troppo in caso di piccoli nodi ed è preferibile che sia in legno e con setole ben distanziate fra loro in modo da non spezzare i capelli

    Il phon: un piccolo investimento per il compagno di piega perfetta

    ghd glacial blu
    ghd air® glacial blue – 135,00 eruo

    Inutile girarci intorno: spendere una cifra ragionevole per comprare un phon professionale, ad alte performance e che garantisca in primis la salute dei nostri capelli è la cosa più importante. Noi abbiamo provato il phon ghd air® glacial blue, un’edizione limitata ed elegantemente cromata del mitico asciugacapelli ghd. I plus di questo phon? Il potente motore professionale a 240 Volt con potenza di 2,100 Watt, la tecnologia a ioni, temperatura e velocità variabili con possibilità di utilizzare il getto d’aria fredda. Il tutto in poco più di 1,5 kg di peso e un design super maneggevole e funzionale oltre che bello!

    Queste caratteristiche ti garantiranno un’asciugatura veloce, rapida ma soprattutto elimineranno l’effetto crespo lasciando i capelli setosi e lucenti come mai prima. 135 euro ti sembrano un buon compromesso per regalarti la tua dose di bellezza?

    Asciugatura e messa in piega: cosa fare e cosa evitare

    come asciugare i capelli
    Fonte foto Shutterstock.com

    Ci siamo, è arrivato il momento dell’asciugatura. Prima di passare alla messa in piega vera e propria però e dopo averli tamponati per bene, asciuga i capelli tenendo il phon a distanza e muovendoli con le dita così da togliere l’acqua in eccesso. Non asciugarli troppo però: il capello va lasciato leggermente umido per procedere poi alla stiratura con spazzola e phon.

    Ecco quindi cosa fare:

    • Separa i capelli in ciocche: più piccole saranno e più la piega sarà efficace e duratura. Considera in media sezioni di 4-5 cm al massimo
    • Impugna il phon e la spazzola distanziando il gettito dell’aria di almeno 10 cm dalla ciocca di capelli
    • Esegui movimenti rapidi e decisi procedendo dall’alto verso il basso. Il phon va mantenuto in posizione perpendicolare rispetto alla spazzola per ottenere così un finish più luminoso e una miglior stiratura.
    • Ricorda di fare un’asciugatura settando il phon ad un livello di calore medio e di terminare il tutto con un ultimo gettito di aria fredda per fissare la piega
    • Per definire lo styling utilizza un pò di lacca o un pò di cera morbida e non luccicosa. Hai paura di appesantire troppo la capigliatura? Vaporizza la lacca su pettine o spazzola e poi pettina le lunghezze. L’effetto sarà lo stesso, senza rischiare antipatici residui.

    Per concludere in bellezza? Una spruzzata di profumo per i capelli e il gioco è fatto!