Blush: cos’è e come portarlo [FOTO]

Difficile che una beauty addicted non conosca il blush, cos'è e come portarlo nel migliore dei modi. Tuttavia, spesso, restano dei dubbi: ecco tutto quello che c'è da sapere in merito al blush, come si mette e come sceglierlo in base al make up.

da , il

    Lo abbiamo tutte, ma il blush cos’è e come portarlo? Sono tra le domande più comuni che, chi non mastica pane e make up tutti i giorni, spesso si pone. Ormai sono tantissime le tipologie di prodotti in commercio pensate per far arrossire le guance – è proprio questa, d’altronde, la funzione primaria del blush! – differenti tra loro per colore ma anche per texture e finish. Insomma, scegliere il blush non è semplicissimo neppure per le più esperte: meglio fare un po’ di chiarezza e approfondire l’argomento spaziando tra i temi più caldi, da come mettere il fard – definizione più quotata tra le principianti – ai prodotti migliori da utilizzare per un make up perfetto.

    Blush trucco, come applicarlo?

    come si mette blush
    Mettere il fard con le dita garantisce un effetto naturale

    In sostanza, il blush cos’è? Anche noto come fard, il blush nasce per dare colore alle gote e solitamente presenta una tonalità rosata. Non mancano, ovviamente, tonalità di colore diverse, dal blush pesca – che a detta di molte è quello più versatile e che sta bene a tutte – al blush color biscotto, perfetto per dare un effetto primo sole all’incarnato.

    Come si mette il fard sulle guance, o blush che dir si voglia? Il blush va applicato a partire dal centro del viso verso l’esterno: mai esagerare e mai avvicinarsi troppo alle tempie, il rischio è che il look risulti troppo artefatto e per nulla naturale. Si consiglia di sorridere durante l’applicazione, in modo da centrare al meglio le gote. Suggeriamo, inoltre, di prelevare poco prodotto per volta, onde evitare di dover porre rimedio a un trucco troppo marcato. E’ possibile abbinare una terra per il viso, da applicare solitamente al di sotto del velo di colore dato dal blush, e far risplendere l’incarnato con un illuminante viso dai riflessi iridescenti.

    Per quanto riguarda la metodologia di applicazione, c’è chi preferisce mettere il fard con le dita e chi – da vera professionista – optare per il pennello!

    Pennelli trucco, quali scegliere per il blush

    pennelli trucco quale scegliere per blush
    Il pennello per il fard garantisce un’applicazione leggera

    Che si tratti di applicare il blush in crema o di stendere il blush in polvere, la scelta dei pennelli per il trucco è fondamentale.

    Il pennello per il blush migliore ha setole fitte e piene, garantendo così un effetto naturale sul viso e non creando il rischio di fare macchia sulla pelle. Solitamente si tratta di un pennello simile a quello da cipria, ma di dimensioni più piccole. Può avere punta tonda o angolata e può essere adoperato anche per terra e illuminante.

    Ovviamente, è opportuno saper dosare le quantità di prodotto da prelevare, ma l’utilizzo di un pennello scelto ad hoc è un ottimo punto di partenza per assicurarsi un make up impeccabile.

    Consigli beauty della redazione di Stylosophy

    blush consigli stylosophy
    Come fare a scegliere il blush giusto?

    Come già anticipato, i blush in commercio sono tantissimi, un’infinità. Esistono, però, dei prodotti universalmente riconosciuti come validi e performanti.

    Tra le proposte low cost, consigliamo i blush Kiko e i blush Essence, molto scriventi e pigmentati. Oltre ai fard Kiko e a quelli del noto marchio tedesco, suggeriamo anche i blush Pupa – dal range di prezzo medio – e i blush Deborah, facili da sfumare e molto persistenti sulla pelle.

    Chi predilige i prodotti naturali, potrà testare con soddisfazione le proposte Nabla, blush dai colori bellissimi e privi di ingredienti comedogeni, così come i blush Neve Cosmetics. E’ particolarmente apprezzato, per esempio, il Neve Cosmetics blush Garden, tonalità molto duttile ed eclettica. In questo caso, si tratta di blush minerali in polvere libera.

    blush chanel
    L’eleganza dei fard Chanel

    Parlando di prodotti d’alta profumeria, non possiamo fare a meno di segnalare i blush Chanel e i blush Dior, dai packaging lussuosi e incredibilmente eleganti: una coccola per ogni beauty addicted.

    Differenza tra terra e blush

    differenza terra blush
    Trucco con blush e terra, quali sono le differenze?

    Sono entrambi importantissimi per la buona riuscita del make up, ma come mettere terra e blush in modo da realizzare un trucco armonioso? Si utilizzano molto spesso terra e blush insieme, ma onde evitare di confondersi le idee è bene chiarire che questi due cosmetici hanno un ruolo assolutamente diverso.

    Il blush serve per dare colore alle gote ed è proprio su queste che viene applicato, mentre la terra può essere utilizzata per scolpire i lineamenti – la terra fredda per il contouring è l’ideale – o per riscaldare l’incarnato se usata a piccoli tocchi sul viso in modo uniforme.

    Come scegliere il colore del blush

    come scegliere colore blush
    Diverse nuance di blush, per tutti i tipi di pelle

    Capire come scegliere il blush in base al colore della pelle è importantissimo per sfoggiare un trucco che sia davvero nelle nostre corde.

    Esistono, in linea di massima, delle dritte universali che aiutano ad evitare pericolosi strafalcioni: il blush pesca, per esempio, si addice praticamente a tutte le carnagioni, mentre il blush rosa è più indicato sulle pelli chiare e dal sottotono freddo. Il blush biscotto è perfetto sulle carnagioni medie e olivastre o comunque dal sottotono dorato.

    Tutti i tipi di blush

    tipi di blush
    Le varie tipologie di blush

    Le tipologie di blush sono tante e anche in questo caso è bene scegliere il colore del blush con astuzia. Il blush in polvere e il blush in crema sono i due tipi di blush che vanno per la maggiore: il primo è declinato sia in versione compatta che in polvere libera – il blush minerale, ad esempio, rientra in questa categoria – mentre i blush in crema sono solitamente in formato stick per un utilizzo più rapido e agevole o riposti in piccoli contenitori.

    Anche il blush liquido è molto gettonato. Si tratta di prodotti solitamente dotati di contagocce per un’applicazione mirata e precisa. Solitamente, infatti, i blush liquidi sono molto pigmentati ed è bene dosare il prodotto per non macchiare il viso. Il blush liquido si applica con le mani o con un pennello dalle setole piatte.

    Come applicare il blush in polvere

    come applicare blush in polvere
    Blush in polvere, l’applicazione

    Il blush in polvere è quello più indicato per truccare la pelle grassa ed è indubbiamente quello più utilizzato.

    Come mettere il blush in polvere? Consigliamo di utilizzare sempre un pennello e di partire dal centro del viso per poi allungarsi con morbide pennellate semicircolari verso l’esterno.

    Come applicare il blush in crema

    come applicare blush in crema
    Blush in crema sul viso

    Perfetto per la pelle secca e più in generale sulle pelli mature, il blush in crema può essere applicato sia con le dita – per un effetto più naturale – o con un pennello a setole fitte per ottenere una maggiore coprenza.

    Per quanto riguarda l’applicazione manuale, consigliamo di picchiettare leggermente il prodotto sulla pelle servendosi dei polpastrelli. Per la stesura del prodotto con il pennello, suggeriamo invece di procedere con movimenti circolari e di prelevare poco blush alla volta.

    Come creare un blush fai da te

    come creare blush fai da te
    Blush in polvere fatto in casa

    Sono tante le possibili ricette e i metodi da poter seguire per creare un blush fatto in casa, in crema o in polvere a seconda delle proprie esigenze. Per un blush in crema fatto in casa, per esempio, occorrono semplicemente 1 cucchiaino di burro di karitè, mezzo cucchiaino di cera, 1 cucchiaio di aloe vera in gel, 1 cucchiaino di cacao in polvere e 1 cucchiaino di polvere di mica. Burro e cera andranno sciolti a bagnomaria in un pentolino, dopodichè sarà possibile aggiungere il gel d’aloe, la polvere di mica e il cacao, che in questo caso ha funzione di colorante naturale. Il composto va trasferito in un vasetto e fatto raffreddare per favorirne la solidificazione.

    Per un ottimo blush in polvere naturale fai da te, invece, servono mezzo cucchiaino di amido di mais, mezzo cucchiaino di cacao e mezzo di barbabietola in polvere. Tutti gli ingredienti vanno mescolati tra loro, eliminando eventuali grumi, e amalgamati al meglio aggiungendo qualche goccia del proprio olio essenziale preferito.

    COME APPLICARE IL BLUSH: IL VIDEO TUTORIAL

    In questo video tutorial della durata di 1 minuto vi mostreremo come applicare il blush sulle vostre guance ed avere un effetto meraviglioso sulla pelle.