Tutti i video dedicati alla bellezza, la moda e le tendenze

Beyoncé Ivy Park: lo scandalo

    Beyoncé ha realizzato una collezione di abbigliamento sportivo, Ivy Park, ma la notizia, oltre a riscuotere grande successo tra le appassionate della cantante, ha destato scalpore perché questa linea è stata realizza in Sri Lanka. Sembra che i vestiti per i quali la cantante abbia prestato volto e corpo, siano stati prodotti da impiegati pagati solamente 6 dollari al giorno, praticamente una miseria. La collezione Ivy Park di Beyoncé è venduta online, tra l’altro anche su Topshop, catena low cost che è già sotto assedio, per via delle aziende di produzione sparse in tutto il mondo per pagare meno la manodopera. Si tratta di vero e proprio sfruttamento del lavoro, visto che una lavoratrice della fabbrica MasHoldings, che produce Topshop, ha affermato di aver guadagnato in un mese di lavoro, per turni di cinque giorni a settimana di 10 ore più straordinari, solamente 126 dollari. Beyoncé ha comunque risposto alle accuse, affermando che la linea Ivy Park è prodotta seguendoalti standard e tiene conto delle condizioni di lavoro degli operai.

    Leggi l'articolo: Ivy Park: Beyoncé firma la sua prima collezione dedicata al fitness

    Guarda altri video di: Moda

    Martedì, 24 Maggio 2016