NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Z Zegna, cambio ai vertici della griffe: Alessandro Sartori lascia

Z Zegna, cambio ai vertici della griffe: Alessandro Sartori lascia
da in Designer, Moda, Stilisti, Uomo
Ultimo aggiornamento:

    Alessandro Sartori lascia Z Zegna...

    Altro cambio ai vertici di una griffe! Questa volta è toccato a Z Zegna, brand del gruppo Ermenegildo Zegna, a dover cercare un nuovo direttore creativo. Dopo otto anni di fruttuosa collaborazione Alessandro Sartori ha lasciato la direzione creativa del brand portando ulteriormente scompiglio nel già scombussolato mondo della moda che ha visto cadere negli ultimi mesi alcuni dei direttori creativi più accreditati. Ma mentre stiamo ancora cercando di capire chi sostituirà John Galliano alla direzione di Christian Dior, Z Zegna ha già scelto il sostituto di Sartori.

    Gildo Zegna, amministratore delegato del gruppo Zegna, ha dichiarato: “siamo grati ad Alessandro Sartori per il suo importante contributo creativo dato in questi anni. Z Zegna è nato come brand di ricerca e innovazione, e Alessandro, insieme al suo team, ha svolto un ottimo lavoro nel posizionare la linea sul mercato in maniera eccellente“. Per una volta però riusciamo a fare un po’ di chiarezza e a darvi il nome certo del sostituto: a Z Zegna arriverà, infatti, Paul Surridge.

    Ovviamente Sartori non abbandona Z Zegna, che ha riscosso successo alla settimana della moda milanese con la collezione autunno inverno 2011 2012, senza avere già un altro lavoro ad aspettarlo.

    Ed infatti, come circolava da un po’ di tempo, lo stilista italiano è stato scelto dal gruppo LVMH per un progetto relativo al marchio Berruti.

    L’addio di Sartori segna per l’azienda di moda di Biella la fine di un’epoca caratterizzata da ottimi successi ma è anche l’opportunità per avviare una nuova sfida nel campo della sperimentazione. Non a caso, per proseguire sul tracciato di Sartori, Z Zegna ha puntato su Paul Surridge. Il nuovo direttore creativo ha un curriculum davvero esplosivo e molto promettente: è stato, infatti, designer della linea uomo di Calvin Klein prima e Jil Sander dopo ed ha lavorato anche per Burberry!

    Con un direttore creativo di questo calibro gli estimatori di Z Zegna non devono assolutamente preoccuparsi anzi, fossi in loro aspetterei con ansia di vedere i frutti di questo cambio ai vertici!

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DesignerModaStilistiUomo
    PIÙ POPOLARI