NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Vogue Francia: modelle bambine, è scandalo

Vogue Francia: modelle bambine, è scandalo
da in Fotografia, Moda, Modelle, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Il servizio scandalo di Vogue Francia...

    In questi giorni vi sarà capitato di leggere la notizia di un particolare servizio fotografico di Vogue Francia con protagoniste delle baby modelle. Se si trattasse di un semplice lookbook per la presentazione di una collezione di moda bambini non ci sarebbe stato nulla di strano. Peccato però che le fotografie in questione ritraessero le bambine vestite e truccate da donne adulte, in pose ritenute troppo provocanti per passare inosservate. In Francia si è scatenata la bufera che pare sia stata tra le cause delle dimissioni della direttrice di Vogue Francia, Carine Roitfeld, ed ovviamente la notizia ha fatto in breve tempo il giro del mondo. Insomma, sembra proprio che il prestigioso mensile di moda parigino sia scivolato sul tema più pericoloso di tutti, quello dell’incitamento alla pedofilia.

    Pare inoltre che molti investitori pubblicitari della rivista, tra cui Bernard Arnault (che non è altri che il presidente del colosso del lusso LVMH a cui fa capo Louis Vuitton), abbiano esercitato delle pressioni sulla Condè Nast affinché la Roitfeld fosse rimossa dall’incarico, in seguito al discusso servizio fotografico.

    Non mi stupirei se queste voci si rivelassero realtà: del resto cosa succederebbe se un inserzionista come LVHM non investisse più soldi nella rivista?

    Ma oltre alla Roitfeld, che verrà sostituita dal 1 febbraio da Emmanuelle Alt, è finito sotto accusa un altro personaggio molto noto nel fashion system: Tom Ford. Il celebre e apprezzato stilista e regista texano, come molti sapranno, è anche un bravo fotografo ed è proprio lui l’autore degli scatti incriminati.

    L’intento del servizio fotografico, fortemente provocatorio, era quello di muovere una forte critica alla nostra società, rea di omologare lo stile e appiattire sesso ed età. Il messaggio forse è stato troppo sottile e non è stato ben recepito dalla maggioranza della stampa e dei lettori, e anche a mio parere, le immagini sono state un po’ eccessive ed hanno sfiorato il cattivo gusto. Ci sono altri modi, che non coinvolgono necessariamente bambini, per smuovere gli animi sulle problematiche sociali dei nostri tempi.

    E voi cosa ne pensate? Critiche giustificate o un’esagerata caccia alle streghe?

    423

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FotografiaModaModellePrimo Piano
    PIÙ POPOLARI