NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Villa Borromeo, arte nell’arte

Villa Borromeo, arte nell’arte
da in Hotel & Resort
Ultimo aggiornamento:

    villa

    Un restauro unico nel suo genere – sviluppatosi come una vera e propria impresa intellettuale – è ciò che rende oggi la trecentesca Villa San Carlo Borromeo un esempio inimitabile di storia, cultura e arte.

    Diecimila metri quadrati alle porte di Milano, una circonferenza di verde a proteggere un capolavoro di architettura che con le sue sale, i saloni, le balconate, i soffitti a cassettoni interamente decorati, i grandi lampadari di Murano, semplicemente abbaglia. Al suo interno si trovano la Biblioteca, la Galleria d’arte ricchissima di opere, il Museo, sede permanente di mostre d’arte provenienti da tutto il mondo e un hotel 5 stelle lusso per soggiorni davvero esclusivi (Hotel Villa San Carlo Borromeo).

    Non serve essere intenditori d’arte per accorgersi del privilegio di dormire avvolti da dipinti dei maestri del Novecento, in uno dei 50 scrigni (tra camere e suite) dell’hotel, tutti con affreschi murali. Tra i frequentatori della Villa nel corso dei secoli, compaiono molti nomi illustri: da Leonardo da Vinci agli scrittori e artisti sforzeschi, da San Carlo Borromeo a Pindemonte, da Diderot a Stendhal, da Manzoni a Croce, da Verga a Pirandello e, più recentemente, Eugène Ionesco e Jorge Luis Borges.

    Impresa intellettuale, dicevamo. Sì perché per restituire alla Villa tutto il valore artistico culturale accumulato nei secoli, ovviando agli inevitabili disagi causati dal tempo e dagli eventi storici, sono stati compiuti approfonditi e accurati studi storici, archeologici, filologici, geofisici, statici, architettonici e pittorici, riscontrando di volta in volta la linguistica specifica del restauro: sculture, camini, archi, cancelli, stemmi, statue, infissi, balconi, portali, porte, marmi, disegni, pitture.

    Un lavoro d’equipe che ha coinvolto esperti, consulenti, tecnici, storici, filologi, ingegneri, specialisti, architetti e restauratori. Il tutto sempre sotto la direzione della Soprintendenza per i Beni architettonici e per il Paesaggio di Milano.

    A completare il quadro di questa preziosa dimora storica, il Ristorante San Carlo, il Borges Café e il Ristorante The City, l’illustre novità della Villa che accoglie in un ambiente raffinato gli ospiti più esigenti per offrire loro una cucina d’eccellenza. Qui si possono svolgere pranzi di lavoro o meeting aziendali a condizioni particolarmente agevolate e con un menù che difficilmente si farà dimenticare.

    Tra gli eventi della stagione si ricorda la mostra ospitata, fino al 30 settembre, nel Museo della Villa: “I cieli e le terre della Russia�?, con opere di Michail Anikushin, Konstantin Antipov, Nikolaj Christoljubov, Elena Gurwi�?, Josif Gurwi�?, Aleksej Lazykin, Andrej Lyssenko, Andrej Lyssenko junior, Ljuba Lyssenko, Valentin Tereshenko, Grigorij Zejtlin. L’esposizione presenta oltre duecento opere, mai esposte, provenienti dalla collezione dei “Tesori della Russia�?, la più importante raccolta privata di opere d’arte russe esistente fuori dalla Russia.

    Per l’occasione, sono stati ideati speciali pacchetti di soggiorno (“Arte in Villa�?) da 380 Euro per due persone, che comprendono: 1 pernottamento in camera doppia con piccola colazione, un libro d’arte come dono di benvenuto, la visita al Museo e alla mostra “I cieli e le terre della Russia�?, il cocktail San Carlo al Borges Café e una cena per due nei raffinati saloni del ristorante The City.

    576

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hotel & Resort
    PIÙ POPOLARI