Tom Ford: no ad una collezione con H&M

Tom Ford: no ad una collezione con H&M
da in H&M, Stilisti, Tom Ford
Ultimo aggiornamento:

    tom ford intervista

    Il grande stilista americano Tom Ford si è raccontato in una lunga intervista, rilasciata qualche giorno fa in un noto programma televisivo di New York. Il fashion designer, oltre ad aver narrato come ha trascorso la sua infanzia nel Texas e ad aver parlato per la sua grandissima passione per il mondo della moda ma anche per l’industria cinematografica, ha anche dato una bruttissima notizia a tutte le fashioniste del mondo che adorano partnership di lusso tra brand di moda low cost e famosi marchi di moda internazionali. Tom Ford, infatti, non disegnerà mai una collezione per H&M!

    Fern Mallis, infatti, ha intervistato il grandissimo Tom Ford, uno degli stilisti più amati di tutto il mondo. Tanti gli argomenti trattati in questo incontro, tra racconti di vita privata ed esperienze nel mondo della moda. Un’intervista a 360 gradi per uno dei personaggi dell’industria fashion più amati di tutto il mondo.

    Il suo gusto preciso e il suo stile ordinato e impeccabile, secondo le confessioni del fashion designer, trae le sue radici dalla sua infanzia, vissuta nel Texas: “Non volevo portare a scuola uno zaino (…), io avevo un bel cappotto e una valigetta. Una valigetta da uomo adulto!“. Il suo carattere meticoloso lo ha portato ad ottenere grandi successi con i più importanti marchi di moda, prima di creare un impero tutto suo. Lo stilista ha poi raccontato di essere cresciuto in un classico ranch texano. “Quando avevo 5 anni, volevo in realtà averne 50” ha poi detto: davvero curioso!

    Nel corso della sua carriera Tom Ford ha lavorato per famosi fashion brand, come ad esempio Chloe (ufficio stampa dal 1984 al 1985), Gucci e Yves Saint Laurent, del quale ha un ricordo particolare: il designer francese era infatti in disaccordo con il design di Ford. “Quando le cose cominciarono ad andare bene e quando cominciammo ad avere buoni riscontri, lui non era più mio amico.

    Ho ancora delle bellissime lettere scritte a mano, in una magnifica calligrafia – In 13 minuti tu hai distrutto quello per cui ho lavorato per 40 anni-“, afferma Tom Ford, riportando le parole del grande stilista francese.

    Nel 2002 capì che non potevo continuare a lavorare sia per Gucci sia per YSL. Realizzavo 16 collezioni ogni anno“, una situazione insostenibile per chiunque, anche per un super fashion designer come lui.

    E veniamo alle dolenti note, il no secco di Tom Ford per una possibile collaborazione con H&M. “‘Continuo a leggere in merito ad una possibile collaborazione e lo trovo divertente”, ha sottolineato incalzato dalla sua intervistatrice in merito ai rumors di una possibile partnership tra il brand svedese e Tom Ford: “Non ho mai avuto una conversazione con H&M. Sono molto felice di quello che faccio al momento… Ciò che mi entusiasma al momento è raggiungere il risultato migliore: la migliore cucitura, il migliore tessuto, la migliore qualità. E purtroppo, o per fortuna, queste sono cose che costano tanti soldi“.

    Ricordiamo, però, che anche Donatella Versace aveva detto che mai avrebbe fatto una collezione low cost: e guardate il successo della capsule collection di Versace for H&M.

    Grande la passione di Tom Ford per il cinema, tanto da diventare regista dell’apprezzatissimo film “A Single Man”: “L’industria cinematografica è lenta: perderei la testa se fosse l’unica che facessi“. “Sono un fashion designer commerciale, ho sempre disegnato giacche con due maniche. La moda non è la mia arte, ma il mio film lo era“, in riferimento proprio al suo A Single Man. Attualmente lo stilista ha in cantiere tre film, ma ci vorrà molto tempo prima che potranno vedere la luce!

    746

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN H&MStilistiTom Ford
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI