Milano Moda Donna

Tendenze colore capelli primavera 2015: i pixelated hair [FOTO]

Tendenze colore capelli primavera 2015: i pixelated hair [FOTO]
da in Acconciature, Bellezza, Colore capelli 2016, Tendenze capelli 2016
Ultimo aggiornamento:

    Se avete voglia di qualcosa di originale dovete per forza immergervi nelle tendenze colore capelli per la primavera 2015: è in arrivo qualcosa di davvero diverso dal solito, infatti, i pixelated hair. Se ormai la passione per la tecnologia sta letteralmente invadendo le nostre vite quotidiane, chi l’avrebbe mai detto che sarebbe arrivata fino alle nostre chiome con una tecnica di colorazione che farà apparire i capelli come costellati dai pixel colorati o monocromi di cui sono composti gli schermi di computer e smartphone che fissiamo per ore ogni giorno!

    L’arte digitale incontra quella reale e i capelli diventano piccole opere d’arte con mix di colori inediti e vere e proprie figure, geometriche e non, che prendono forma sulle chiome. Se gli ombre hair sono stati una delle tendenze del 2014, comunque non destinata a scomparire per sempre, anzi, i pixelated hair saranno quella del 2015: la tecnica è stata messa a punto da tre hairstylist spagnoli e ben presto, dopo la pubblicazione di alcuni scatti su Instagram, sono diventati una vera e propria mania.

    A livello pratico osserviamo due principali “filoni” di questa tecnica destinata a far furore sui tagli del 2015, una più “sobria” che prevede la creazione di un effetto pixel sulla chioma utilizzando un tono su tono o al limite un tono leggermente più chiaro di quello naturale, una, invece, più ardita che prevede l’utilizzo di tinte colorate, anche fluo, per comporre i motivi a pixel sui capelli. Dai primi esperimenti nei saloni spagnoli la moda è dilagata a Londra e New York, e ora, sotto la supervisione del marchio Revlon che l’ha brevettata, è pronta a sbarcare in tutto il mondo per conquistare il cuore delle più modaiole in fatto di capelli e, ne siamo sicure, anche delle celebrity più eccentriche. Mentre aspettiamo di vedere una Miley Cyrus sfoggiare i pixelated hair cerchiamo di capire a chi sono adatti e in quali occasioni potrebbero essere sfoggiati: considerando che non si tratta di colori momentaneai ma di vere e proprie decolorazioni dei capelli bisogna essere convinte prima di farlo, scegliere con cura il motivo da “disegnare” e magari concentrarlo solo in una zona della chioma: sul ciuffo o a metà della testa, ad esempio, per un risultato dallo stile punk/rock, solo nella zona delle punte per un effetto tridimensionale di sicuro originale, ma più portabile e adatto anche alle giovanissime.

    La tecnica è adatta principalmente a chi ha i capelli lisci e curati, non risalterebbe affatto, invece, su chiome mosse o ricce o con particolari problemi di effetto crespo. L’ideale poi è provarla sui tagli corti nella zona centrale della nuca per dare un effetto diverso al solito taglio boyish, oppure sui tagli lunghi, poiché la quantità di capelli permette di sperimentare anche solo su alcune ciocche o su piccolissime zone. I tagli medi, ovviamente, non sono un tabù, ma quella via di mezzo su cui sarebbe meglio tentare altre decolorazioni.
    Tutti in redazione siamo davvero curiosi di sapere cosa ne pensate di questa novità dei pixelated hair e vi invitiamo a scrivercelo nei commenti!

    567

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcconciatureBellezzaColore capelli 2016Tendenze capelli 2016 Ultimo aggiornamento: Domenica 08/02/2015 19:33

    Milano Moda Donna

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI