Spray-on Fabric, la t-shirt che si spruzza sulla pelle

da , il

    Il mondo della moda oggi ci regala tante curiosità, come Spray-on Fabric, la t-shirt in spray che possiamo spruzzarci addosso. Prima vi abbiamo parlato degli abiti commestibili presentati alla London Fashion Week. Ora vi raccontiamo di una nuova bizzarria che ci arriva dal mondo della moda, che ci ha abituato a stravaganze del genere. Ecco a voi la maglietta realizzata con uno spray. Spray on Fabric è un tessuto che è realizzato con una miscela di fibre di cotone, solventi e polimeri: un materiale che si spruzza sul nostro corpo per creare un nuovo capo di abbigliamento. Il materiale si secca subito ed è possibile realizzare capi di colori diversi, magari anche profumati.

    L’idea è venuta alla Fabrican Ltd, un’azienda che il designer di moda spagnolo Manel Torres ha creato nel 2003. Ma è dal 1995 che insieme ad un professore dell’Imperial College di Londra lavora a questa piccola rivoluzione: un’invenzione davvero molto particolare, curiosa e decisamente originale.

    Creare una maglietta con Spray on Fabric è semplice: basta armarsi della bomboletta e spruzzare verso il corpo. In 15 minuti il gioco è fatto: si possono creare anche vestiti, pantaloni e quant’altro. Per tutta la vostra moda bastano un po’ di spruzzi: il capo si può poi togliere, lavare e indossare quante volte vorrete. E quando vi ha stancato, niente paura, non si butta via niente: il composto viene sciolto e voi potrete creare un nuovo guardaroba.

    Volevo realizzare un materiale futuristico, senza cuciture, veloce e confortevole che mi permettesse di creare abiti all’istante e a poco prezzo e che garantissero una perfetta vestibilità. E così, per dimostrare che scienza e tecnologia possono davvero aiutare gli stilisti di moda, sono finito per tornare ai princìpi dei primi tessuti come il feltro, che erano prodotti prendendo le singole fibre e cercando di legarle insieme, senza punti o cuciture“, davvero una bella rivoluzione, che però arriverà nei negozi non prima di due anni…

    Che dite, sarà il futuro della moda? Più pret-a-porter di questo… :)