Sfilata di moda a porte chiuse

da , il

    Elite model look

    La violenza del mondo del calcio non c’entra nulla. Le aspiranti modelle dell’Elite Model Look, che ogni anno da 20 anni scopre quelli che saranno i volti nuovi della moda, hanno dovuto sfilare in passerella a porte chiuse. Proprio come avviene in questo periodo per gli stadi italiani. Le motivazioni? La sfilata si teneva a Marrakesh ed è stata proibita al pubblico per le minacce di un gruppo di islamici che hanno contestato la manifestazione.

    E’ dal 1983 che questo concorso scopre grandi nomi della moda: Cindy Crawford, Inès Sastre, e Gisele Bündchen. Quest’anno, però, per la sicurezza delle ragazze partecipanti tutto si è svolto a porte chiuse. Alle sfilate hanno partecipato solamente i giudici, pronti a giudicare chi tra quelle modelle si sarebbe aggiudicato il titolo di più bella e, di conseguenza, la possibilità di sfilare sulle passerelle più importanti.