Second Life: Legambiente protesta contro Antonio Di Pietro

da , il

    Su Second Life si può davvero fare tutto quello che caratterizza la vita reale: si puà amare, andare ai concerti, assistere a conferenze stampa e tante altre cose. E si può anche protestare, in perfetto stile virtuale. A lanciare questa protesta è stata Legambiente, che se l’è presa con un protagonista politico di Second Life: Antonio di Pietro è nel mirino dell’associazione ambientalista anche su internet.

    Su Second Lifec’è un’isola che si chiama Ecopoli, dove si radunano gli ambientalisti di Legambiente. Alcuni sono partiti da quell’isola e sono andati su Never Land, l’oasi di Antonio di Pietro sul web. Qui hanno cominciato la loro protesta contro il ministro delle Infrastrutture. Tra gli slogan degli avatar, si può leggere lo striscione che porta la scritta “Qui puoi costruire tutte le autostrade che vuoi”. Second Life serve anche a questo: a portare avanti le proprie campagne.