Second Life: arrivano anche le università americane

da , il

    Second Life: arrivano anche le università americane

    Second Life sta diventando sempre più simile alla vita reale. Non solo adesso puoi crearti il tuo alter ego, inventandoti il tuo avatar personale. Non solo puoi fare acquisti di ogni genere. Non solo puoi diventare milionario o partecipare a casting. Adesso puoi anche studiare. E non in scuole qualsiasi, ma nelle prestigiose università americane. Gli atenei statunitensi hanno deciso di aprire delle succursali virtuali su Second Life.

    Un nome per tutte: la prestigiosa Harvard University. La grande università statunitense ha aperto le porte alla sua istruzione proprio su internet. La prima ad avere questa idea è stata l’università del Texas, nell’agosto del 2006. Poi altri atenei si sono uniti. Come quello dell’Ohio, che ha comprato tre isole per realizzare un edificio che fosse uguale in tutto per tutto a quello reale. Ma perchè aprire delle università su Second Life? A rispondere è Rebecca Nelson, docente di Harvard su internet.

    “E’ un modo per creare un senso di comunità fra gli studenti virtuali. Per farti sentire vicino il tuo compagno di banco, anche se magari si collega dalla Corea”. “Gli studenti interagiscono fra loro come se fossero in un campus, rendendo di fatto invisibile ogni distanza”. Davvero una grande idea, che gli studenti hanno apprezzato, almeno secondo Charles Nesson, un altro docente: “Gli allievi hanno mostrato una grande voglia di partecipare e mettersi in gioco, ma anche di aiutare, suggerendo nuovi modi per migliorare l’esperienza. C’è ancora strada da fare”.

    Quando ci arriveranno anche le università italiane? O ci sono già?

    Beauty in the Sun