Second Life: anche l’Iva sbarca nel mondo virtuale

Second Life: anche l’Iva sbarca nel mondo virtuale
da in Internet Style, Second Life
Ultimo aggiornamento:
    Second Life: anche l’Iva sbarca nel mondo virtuale

    Non c’è niente da fare. Il processo è irreversibile. Il mondo virtuale di Second Life assomiglia sempre di più a quello reale, dal quale i suoi utenti-avatar, spesso, cercano di scappare e evadere almeno per qualche ora. E così dopo l’allarme criminalità, ecco che un altro aspetto non tanto amato del nostro mondo di tutti i giorni approda su Second Life: anche nella comunità virtuale dovrete pagare l’Iva. Virtuale o reale?

    “Caro utente, sei stato identificato come residente di uno stato europeo. Per questo motivo sulle tue prossime transazioni applicheremo l’imposta sul valore aggiunto secondo l’aliquota vigente nel tuo Paese”. Questo il messaggio che è apparso agli increduli avatar. I creatori di Second Life hanno deciso di imporre l’Iva sugli acquisti come avviene nella vita reale. L’imposta verrà pagata per l’acquisto di un account Premium, per comprare e mantenere un terreno virtuale e per le aste fondiarie. E la percentuale applicata sarà quella del paese di provenienz dell’avatar.

    Nella cattiva notizia, però, c’è anche una buona notizia. Per quanto riguarda le vendite tra privati l’Iva non dovrà essere versata: se qualcuno acquista in un negozio virtuale un bene virtuale non dovrà pagare nient’altro che il suo prezzo di costo. La stessa cosa succede se comprerete un terreno da un altro avatar. A quando le prime multe su Second Life?

    290

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Internet StyleSecond Life
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI