Rossetto rosso: 6 consigli per scegliere il tono perfetto

Scopri i 6 consigli per scegliere il giusto tono di rossetto rosso e applicarlo correttamente senza sbavature.

da , il

    Rossetto rosso laccato e lucido

    Ogni donna possiede un rossetto rosso, ecco perché abbiamo pensato per voi a 6 consigli per scegliere il tono perfetto e applicarlo dunque nel modo corretto, senza sbavature, a prova di quelle labbra da femme fatale e di quei baci che tanto vengono pubblicizzati nelle campagne dei brand di cosmesi. Il rossetto rosso è un simbolo di femminilità per eccellenza, ecco perché è importante imparare a valorizzarsi al meglio quando si decide di abbinarlo al proprio make up da giorno o da sera!

    1- Abbinate il rossetto al vostro colore di capelli

    Rossetto rosso con capelli biondi

    Non pensate che il rosso sia rosso e basta, ne esistono, come di ogni colore, diverse sfumature. Per questo è importante tenere conto di numerosi fattori quando scegliete un rossetto di questa tonalità! Alle bionde, ad esempio, starà benissimo un rosso che vira all’albicocca, per un effetto più chiaro, o al papaya per una colorazione più intensa. Alle more, invece, lampone e corallo abbinati ad occhi chiari, rossi scuri o borgogna abbinati ad occhi neri o castani.

    2- Puntate su un make up viso effetto pelle di porcellana

    Rossetto rosso con pelle di porcellana

    Il rosso è un colore che contrasta, è questo è chiaro. Contrasta anche chi ha le pelle di natura scura o olivastra, ma, ancora di più contrasta sulle pelli chiare donando un bellissimo effetto, molto sofisticato! Per questo se volete utilizzarlo dovete fare molta attenzione anche al make up viso, puntando su una base effetto pelle di porcellana come quella delle star. Correttore, fondotinta, cipria in polvere fissante dovranno essere i vostri migliori amici per rendere l’incarnato omogeneo e luminoso!

    3- Pensate molto bene all’effetto che volete ottenere

    Rossetto rosso sexy e raffinato

    Lo diceva anche Coco Chanel: “Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi: mettete un rossetto rosso e partite all’attacco”. Il rossetto rosso è uno strumento di seduzione molto efficace se ben applicato e inserito nel giusto contesto di make up: pensate bene a che effetto volete ottenere, per “partire all’attacco”, come diceva Coco, è la scelta giusta, se invece volete apparire più discrete sul lavoro, puntate su una tonalità meno accesa, oppure su un effetto gloss meno appariscente!

    4- Scegli il rossetto applicandolo sul dorso della mano

    SONY DSC

    C’è chi dice che per scegliere la tonalità giusta di rossetto rosso sia necessario provarla direttamente sulle labbra o stenderne più di uno su una cartina, in realtà la cosa migliore è stenderli sul dorso della mano e accostarli poi al viso: l’effetto visivo su ciò che sta bene o male sarà davvero immediato e scegliere sarà molto più semplice. Non è solo una questione di accostamenti cromatici, deve essere anche un colpo di fulmine!

    5- Scegli il rosso in base al colore della pelle

    tonalità rossetto rosso

    Il rossetto rosso richiede assoluta omogeneità di applicazione, deve essere dunque anche intonato alla tonalità della pelle. Se hai la pelle chiara e diafana puoi puntare su un rosso laccato intenso, per una carnagione olivastra è ideale un rosso con sottotono blu e dunque che viri più verso il fucsia, per pelli dorate o abbronzate in estate il sottotono aranciato darà più luminosità.

    6- Fai prima una prova con una matita labbra

    Applicare matita labbra rossa

    Il rossetto rosso è quello più a rischio sbavature, per questo è importante utilizzarlo insieme alla matita labbra, o intonata oppure neutra. Tracciate con cura il contorno e poi iniziate anche a colorate l’interno delle labbra, il rossetto, quando andrete ad aggiungerlo servirà da lucidante e completerà l’opera, ma avrete comunque sotto un’ottima base che difficilmente se ne andrà nel corso della giornata (e, se dovesse succedere, tenetela sempre in borsetta per piccoli ritocchi!).