Roberto Cavalli contro Anna Wintour: i giovani devono essere originali

Roberto Cavalli contro Anna Wintour: i giovani devono essere originali
da in Anna Wintour, Roberto Cavalli, Stilisti, Vip Style
Ultimo aggiornamento:

    Anna Wintour

    A Roberto Cavalli non va proprio giù il fatto che le donne americane seguano lo stile dettato da Anna Wintour, regina della moda made in Usa, dal momento che lei è la terribile direttrice dell’edizione statunitense della rivista di moda Vogue. Il fashion designer toscano, infatti, punta il dito contro i consigli di look donati dalla donna, che tutti gli stilisti e le celebrities temono: un suo giudizio, infatti, può affossare per sempre una carriera. E il film ‘Il Diavolo veste Prada‘, chiaramente ispirato a lei, ci ha spiegato come. Roberto Cavalli suggerisce alle donne americane di essere più originali, smettendo di fare tutto quello che dice lei!

    Lo sfogo di Roberto Cavalli sulle pagine del giornale italiano Repubblica non è passato inosservato ed oggi le sue opinioni in merito al personale stile di Anna Wintour, che ha influenzato molto la moda americana in una maniera che lui ritiene terribile, stanno rimbalzando un po’ in tutto il mondo, sui siti internet che si occupano proprio di stile e tendenze.

    Nell’intervista video, il giornalista de La Repubblica ha chiesto al fashion designer italiano i consigli che lui avrebbe dato ai giovani che hanno come sogno nel cassetto un lavoro nel mondo della moda: lo stilista 71enne ha sottolineato come lui vorrebbe vedere sulle passerelle meno minimalismo e monotonia, suggerendo ai giovani designer di smetterla di seguire i consigli di influenti editori di moda, cercando di creare finalmente qualcosa di nuovo, che segue un percorso innovativo e differente dalle solite cose che siamo abituati a vedere nelle sfilate.

    Basta guardare la moda americana, che è quasi moda, è terribile e non puoi nemmeno guardarla. Ma è guidata da una grande giornalista, Anna Wintour, che vuole che tutte le donne assomiglino a lei e vestano secondo il suo stile. E’ difficile, quello che posso suggerire io è di essere diversi e cercare di creare stili fashion più artistici“, queste le parole di Roberto Cavalli.

    Basta, dunque, alla standardizzazione della moda, ma cerchiamo di creare qualcosa di nuovo, di innovativo, questo il senso dell’intervento giusto e sensato di Cavalli, che sottolinea anche coma la moda italiana sia superiore a tutte le altre… Avrà ragione? :)

    Non è la prima volta che un designer italiano punta il dito contro la regina della moda statunitense. Vi ricordate la polemica di Diego della Valle nei confronti di Anna Wintour? E non sono solamente gli addetti ai lavori del Made in Italy a trovarla un personaggio scomodo: anche Jean Paul Gaultier ha sparato a zero contro la direttrice di Vogue Usa. Scommettiamo anche che l’esternazione di Roberto Cavalli non sarà l’ultima?

    492

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anna WintourRoberto CavalliStilistiVip Style
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI