Ragazze in bikini per vendere fuochi d’artificio

da , il

    Cosa ci fanno delle splendide ragazze in bikini in un negozio che non vende costumi da bagno, come si potrebbe pensare, ma fuochi d’artificio? Sono il nuovo espediente per aumentare le vendite in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo. Ecco a voi l’idea di un negozio di Washington.

    A Washington un negozio di fuochi d’artificio ha pensato bene di assumere delle deliziose ragazze, tutte con il fisico assolutamente perfetto, che al posto di servire i clienti indossando una divisa o un grembiule, arrivano sul posto di lavoro in bikini o solamente con reggiseno e un paio di hot pants.

    A giudicare dalle mance, che vediamo nel barattolo riservato ai soldi che i clienti vogliono lasciare alle ragazze, e a guardare bene i volti degli uomini che si recano a comprare dei giochi pirotecnici, l’esperimento delle commesse in costume da bagno ha funzionato: in Italia esistono esempi del genere?

    In realta’ non e’ un esperimento del tutto nuovo. Gia’ in passato avevamo visto delle ragazze in bikini servire caffe’ e brioche a chi si recava in quel bar per fare colazione o uno spuntino. A quanto pare funziona per aumentare le vendite. Soprattutto tra i maschietti.

    Immagini prese da:

    www.lastampa.it.