Primark, bocciati i bikini imbottiti per bambine

da , il

    Il marchio di moda low cost Primark e’ stato criticato duramente per un capo di moda, messo in vendita insieme alla collezione per questa estate 2010. La catena di negozi inglese, tanto amata dalle fashion addicted di tutto il mondo, per lo stile, ma anche per i prezzi decisamente competitivi, ha infatti proposto un costume da bagno imbottito, un bikini con le coppe maggiorate. Cosa c’e’ di strano? Niente se questi capi di moda fossero stati destinati ad un pubblico adulto. Ma il bikini imbottito in questione era rivolto invece alle bambine. Il capo e’ gia’ stato tolto dal commercio.

    Primark aveva infatti pensato ad un bikini imbottito per le piu’ piccole: un costume da bagno, venduto al costo di 4 sterline, nei colori rosa con stelle color oro o nero, con dei deliiosi pois bianchi. I bikini avevano i reggiseni imbottiti: e proprio questa caratteristica non e’ piaciuta all’opinione pubblica, che ha gridato allo scandalo, accusando il marchio di incoraggiamento alla pedofilia.

    Dopo le polemiche innescate, il fashion brand Primark si e’ scusato per aver offeso l’opinione pubblica con questo prodotto, che e’ stato ritirato dal commercio. Il ricavato di quelli gia’ venduti, invece, verra’ destinato ad un’associazione benefica che si occupa di sostenere i minori.

    Primark ha preso nota delle preoccupazioni su alcuni top per bambine, un prodotto venduto in quantità relativamente piccole. La compagnia ha interrotto la vendita di questa linea con effetto immediato. E donerà ogni profitto ottenuto finora a un’associazione benefica per bambini, scusandosi con i clienti per ogni possibile offesa arrecata“.

    Immagini prese da:

    foxsden.files.wordpress.com bizeasy.files.wordpress.com musicalmbtv.files.wordpress.com www.thefashionpolice.net www.ealingbroadwayshopping.co.uk.