Prada, sfilata P/E 2011 in scena a Milano Moda Donna

da , il

    Il Diavolo veste Prada e questa volta veste abiti decisamente piu’ curiosi e particolari. La collezione primavera-estate 2011 presentata a Milano Moda Donna da Miuccia Prada e’ decisamente insolita: addio al rigore del passato, addio allo stile minimal chic che ha caratterizzato le ultime collezione di moda del marchio italiano, addio alle soluzioni classiche, Prada prende una nuova strada sulle passerelle di Milano Moda Donna. Una strada decisamente piu’ colorata, vivace, piu’ particolare, con soluzioni di look che non ci saremmo mai aspettati.

    La sfilata proposta dal brand a Milano e’ decisamente insolita: nessuno si sarebbe mai aspettato un cambiamento tanto radicale per il marchio di moda Prada, che negli ultimi anni ci ha proposto il suo stile minimal, impeccabile, elegante. Ma questa volta si cambia regime, con look decisamente piu’ briosi, piu’ moderni, piu’ accattivanti, quasi futuristici.

    Prada vuole giocare con il colore e con le forme decisamente audaci, che vengono utilizzate sia per i capi di abbigliamento che per gli accessori proposti in passerella da Miuccia Prada, regina del trasformismo e della sperimentazione.

    La collezione di moda del brand e’ decisamente esuberante: mentre tutti gli altri designer hanno portato in scena collezioni eleganti, femminili, frutto di una ricerca nella tradizione dei canoni della moda femminile, ecco che Miuccia Prada osa, con capi oversize, come camicioni, casacche, blazer lunghissimi. Capi che non esaltano la figura femminile, a volte la nascondono e che non sono per tutti. Molto ironici e portabilissimi, invece, gli accessori: le borse sono una favola, cosi’ come le scarpe!

    Una collezione di moda che e’ una vera sorpresa per tutti!