Pitti uomo 2011, l’evento sarà anche online

da , il

    pitti uomo

    Pitti uomo, l’evento di moda maschile tanto atteso, propone per il 2011 molte interessanti novità. La più rilevante è la nascita di una nuova società, Fiera Digitale, e il lancio di e-Pitti, un progetto di fiera virtuale unico al mondo, che ripropone online l’esperienza della manifestazione fisica. E-Pitti ha l’obiettivo di ampliare, prolungare e rendere ancor più efficace l’esperienza della fiera, moltiplicando per tutti gli interlocutori le opportunità di contatto, e raggiungendo più rapidamente nuovi clienti e mercati, agevolando il lavoro di ricerca e selezione da parte dei buyer. Main event della edizione 79 sarà Trussardi.

    A Milano sono già state presentate le novità principali, tra cui l’anteprima del 10 gennaio della video-sfilata in 3D next dimension.

    Grazie al progetto e-Pitti, anche dopo la chiusura dell’evento, i buyers continueranno a comunicare con alcuni brand tra cui Borsalino e Fratelli Rossetti.

    Oltre 950 i marchi alla Fortezza da Basso, a cui si aggiungono le 70 collezioni donna presentate da Pitti W alla Dogana, per un totale di oltre 1.000 collezioni presentate. Il ruolo del salone come punto di riferimento sulla scena internazionale è dimostrato ancora una volta dall’aumento delle richieste estere di partecipazione.

    Brand italiano molto amato anche per la moda uomoè Dolce & Gabbana, di cui vi abbiamo recentemento proposto i capi più belli per l’inverno.

    Pitti City è il tema di questa edizione del salone. Questo gennaio sarà la città a entrare nella manifestazione: alla Fortezza da Basso, grazie agli interventi dei Tankboys, gruppo di illustratori e graphic artist, ci saranno enormi sagome di palazzi storici e grattacieli, piazze, monumenti, mercati e negozi, a disegnare una città dentro il salone, con una visione ironica e artistica, in grado di mettere assieme tutte le diverse anime e sezioni del salone.

    E ancora, ricostruita attraverso lightbox e manifesti, una mappa tridimensionale comunicherà l’accesso alle diverse sezioni, segnerà il percorso e l’offerta espositiva del salone. Una nuova testimonianza di quanto Pitti Uomo rappresenti, con la ricchezza delle sue diversità, il panorama più completo della moda maschile.