Paul Smith al Giro d’Italia 2011: la moda fa incursione nel mondo dello sport

da , il

    Moda e sport, che matrimonio perfetto. Paul Smith ha deciso, infatti, di regalarsi un viaggio nel nostro paese, dove in questi giorni va in scena il Giro d’Italia 2011. Il fashion designer inglese, uno dei miei preferiti, a dir la verità, ha infatti deciso di partecipare ad una delle tappe della gara ciclistica che da qualche settimana sta portando i corridori, italiani e stranieri, da un capo all’altro del nostro bel paese. Ovviamente lui non era in sella ad una bicicletta: Paul Smith ha comodamente seguito i ciclisti a bordo di un’automobile, premiando anche la maglia rosa Alberto Contador.

    Spesso la moda invade il mondo del ciclismo, come quando famosi marchi di moda ci propongono il loro stile su biciclette o accessori dedicati a questi sportivi. Lo stilista inglese ha deciso di fare di più, ha deciso di partecipare all’edizione 2011 del Giro d’Italia, nella tappa di mercoledì scorso, che si è conclusa in Valtellina, a Tirano.

    A Paul Smith, grande stilista di moda inglese, insignito di molti premi, uno ricevuto anche dalla Regina Elisabetta, l’onore di premiare lo spagnolo Alberto Contador, maglia rosa ormai da qualche tappa. Il designer, molto appassionato delle due ruote, ha voluto anche ricordare Wouter Weylandt, il ciclista belga morto durante il Giro d’Italia lo scorso 9 maggio: “Ho sofferto per la sua morte. Questa tragedia mi ha fatto ricordare che il ciclismo è uno sport tanto affascinante, quanto pericoloso“.

    Chissà se a breve vedremo una collezione di moda di Paul Smith dedicata al ciclismo: di solito i designer si rivolgono al mondo del calcio, prendendo come testimonial giocatori di questo sport. Chissà se il designer inglese ha aperto una porta fashion verso questo mondo!