NinaBlush, il primo Makeup Lab di Milano dove apprendere segreti di bellezza

Nel cuore di Milano ha aperto il primo Makeup Lab che insegnerà a tutte le donne a truccarsi nel modo giusto. Si chiama NinaBlush ed è la prima esperienza imprenditoriale della giovane makeup artist Carolina “Nina” Santorsola.

da , il

    NinaBlush, il primo Makeup Lab di Milano dove apprendere segreti di bellezza

    NinaBlush è il primo Makeup Lab con personal trainer aperto nel cuore di Milano, in via Canonica 85. Inaugurato lo scorso 12 ottobre, è il posto perfetto dove sperimentare un trucco pensato appositamente per le clienti insieme a un’esperta beauty. Attraverso la tecnica del “metà viso”, Carolina “Nina” Santorsola insegna a realizzare il make up perfetto, esaltando i punti forti e nascondendo le imperfezioni.

    “La scelta del trucco per una persona deve tener conto di numerosi fattori, dai lineamenti alle caratteristiche della pelle, dai colori naturali del viso alle abitudini e stili di vita di una persona, fino ad arrivare alla sua personalità. NinaBlush non si limita a disegnare il trucco sulle persone, ma intende formarle alla valorizzazione di se stesse in maniera partecipata, proattiva”.

    Il “trucco proattivo” consiste proprio nel realizzare il make up solo su una metà del viso, per poi far provare alla cliente a riprodurlo sull’altra metà. Tutto è studiato completamente sulla persona che si sottopone alla seduta.

    NinamakeUp Lab presentazione

    La redazione di Stylosophy ha incontrato Carolina “Nina” Santorsola, giovane makeup artist di 26 anni, che vanta una consolidata esperienza sui set cinematografici e televisivi. Abbiamo visitato il suo laboratorio NinaBlush e abbiamo scoperto il funzionamento di un’intera seduta fatta con un’esperta del settore.

    Il percorso ha inizio con una serie di domande e risposte che riguardano principalmente le abitudini di trucco della cliente, prendendo in considerazione anche il tempo a disposizione, il lavoro svolto, le esigenze del momento, quelle future e le passioni. Inoltre è possibile richiedere di apprendere delle particolari tecniche di makeup così da poterle realizzare a casa.

    A tutte viene chiesto di portare il proprio beauty case, che viene sottoposto a un’attenta valutazione da parte della makeup artist.

    In seguito, passo dopo passo, la truccatrice mostra alla cliente come truccarsi e applica il make up solamente su una metà del viso. L’altra resta al naturale, come fosse una tela bianca. È la cliente che deve completare l’opera cercando di riprodurre al meglio le tecniche appena apprese.

    Alla fine della sessione, che su richiesta è anche possibile riprendere in un video, viene rilasciata una scheda personale dove sono segnati tutti i passaggi per ricreare lo stesso make up.