NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nelson Mandela stilista: crea la linea di vestiti 46664

Nelson Mandela stilista: crea la linea di vestiti 46664
da in Accessori Moda, Beneficenza, Donna, Eventi, Moda, Uomo, moda primavera 2011
Ultimo aggiornamento:

    Questa notizia ha davvero dell’incredibile: Nelson Mandela, Premio Nobel per la Pace nel 1993 e primo Presidente di colore del Sudafrica dopo la fine dell’apartheid, è diventato stilista! Dopo aver passato la vita a lottare per la libertà ed i diritti, Mandela, a cui Clint Eastwood ha dedicato il film Invictus con Matt Damon e Morgan Freeman, ha trasformato il suo impegno politico in una linea di abbigliamento, la 46664, interamente prodotta in Sudafrica. Capi di abbigliamento per non dimenticare il sacrificio di tanti uomini e il sogno di una vita migliore.

    Il nome della collezione è emblematico. 46664 richiama il numero identificativo che era stato assegnato a Mandela incarcerato per diciotto anni, dal 1964 al 1982 al largo di Cape Town.

    Il primo contatto di Mandela con il mondo della moda è avvenuto grazie al designer David Tlale che ha gettato 100 t-shirts dal Mandela Bridge come segno di omaggio ed ammirazione nei confronti del Presidente, durante l’ultima fashion week di Johannesburg.

    La decisione di Mandela di investire sul fashion system è stata accolta con notevole interesse dai media e la scelta di puntare sulla creazione di un brand per finanziare i progetti della fondazione potrebbe risultare vincente.

    Achmat Dangor, membro della Fondazione Mandela, ha dichiarato “Quando acquisti una t-shirt di 46664, non stai solo acquistando un capo d’abbigliamento, ma stai investendo in un progetto che mira a combattere le ingiustizie presenti in ogni Paese, creando un ambiente fertile allo sviluppo delle giovani comunità”.

    L’obiettivo di questa collezione di t-shirt, jeans e camice che potete vedere nella fotogallery, è quello di contribuire a rendere migliori le realtà che ad oggi restano in una situazione di degrado. Una percentuale del prezzo d’acquisto verrà infatti devoluta ai progetti della fondazione.

    Un modo etico di pensare alla moda come veicolo di buoni propositi e iniziative collettive, per sensibilizzare l’universo fashion, e non solo, contro ingiustizie e prevaricazioni.

    Il lancio è previsto a Johannesburg nel mese di agosto insieme allo shop online, mentre per l’estero il debutto è programmato intorno a gennaio 2012.

    Cosa ne pensate?

    403

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori ModaBeneficenzaDonnaEventiModaUomomoda primavera 2011
    PIÙ POPOLARI