Speciale Natale

Muore la stilista Krizia, lutto nel mondo della moda

Muore la stilista Krizia, lutto nel mondo della moda
da in Krizia, Stilisti
Ultimo aggiornamento:
    Muore la stilista Krizia, lutto nel mondo della moda

    Muore la stilista Krizia ed è lutto nel mondo della moda. Maria Mandelli, questo il nome di battesimo della stilista bergamasca, è venuta a mancare nella serata di ieri per un malore all’età di quasi 91 anni. Da sempre una pionera, anticonformista e forte di un gusto estremamente audace, Krizia è stata per oltre 50 anni una delle protagoniste indiscusse della moda italiana, riuscendo ad esportare l’eleganza Made in Italy in tutto il mondo con uno stile personale ed inconfondibile.

    Foto: Ap/LaPresse

    Krizia, al secolo Maria Mandelli, avrebbe compiuto 91 anni il prossimo gennaio ed è stata per oltre 50 anni la regina del Made in Italy. La stilista è venuta a mancare per un malore improvviso nel corso della serata di ieri, al fianco del marito Aldo Pinto, lasciando in lutto il mondo della moda che ne ricorderà sempre la forte personalità e l’inconfondibile gusto.

    Soprannominata negli anni ’80 dagli americani “Crazy Krizia” per la sua indole estremamente creativa ed anticonformista, la stilista aveva scelto il suo psuedonimo leggendo uno dei Dialoghi di Platone sulla vanità femminile. Nata nel 1925 a Bergamo, nonostante gli studi da insegnante elementare preferì assecondare il suo smisurato amore per la moda aprendo un laboratorio sartoriale a Milano con Flora Dolci. Le prime creazioni firmate Krizia erano minimal ed essenziali, oltre che caratterizzate da un’elegante vestibilità, ma sempre animate da un potente spirito di contraddizione: nel 1971, nettamente in controtendenza con il trend che prevedeva gonne lunghissime, la stilista presentò infatti una collezione di shorts, facendo molto discutere e stupendo sin da allora per questo suo essere un’autentica “pioniera”, complice la scelta di materiali insoliti come gomma, sughero e pelle di anguilla.

    Negli anni ’80 Krizia avviò la sua avventura nel mondo delle fragranze e dei profumi, approdando in profumeria con K de Krizia.

    A quel periodo (precisamente nel 1986) risale anche la sua nomina a Commendatore della Repubblica Italiana al fianco di altri grandi nomi della moda quali Gianfranco Ferrè, Giorgio Armani, Gianni Versace e Valentino. Nel corso degli anni ’90 Krizia ha lavorato attivamente al fianco di giovani promettenti e talentuosi, a partire da Greg Myler, Gianbattista Valli e Alber Elbaz, confermandosi oltre che una geniale stilista anche una valida scopritrice di talenti. Dopo un periodo di dure difficoltà, legate anche a problemi di salute, nel 2014 il marchio è stato acquistato per 35 milioni di dollari dall’imprenditrice cinese Zhu Chongyun, del gruppo Shenzen Marisfrolg Fashion, sancendo così l’addio di Krizia alle passerelle.

    Krizia verrà ricordata per sempre, da addetti ai lavori e appassionati, ma non solo, per il proprio modo personale e autentico, nonchè incredibilmente moderno, di portare in viaggio per il mondo l’eleganza italiana.

    508

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN KriziaStilisti

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI