Speciale Natale

Moda Low Cost: i piu’ importanti fashion brand internazionali

Moda Low Cost: i piu’ importanti fashion brand internazionali
da in H&M, Moda, Moda Low Cost, Topshop, Zara, Pimkie
Ultimo aggiornamento:

    Impazzano negli ultimi anni i brand internazionali di moda low cost, ma quali sono i più famosi? La moda, si sa, e’ la croce e delizia di tutto le donne. Delizia perche’ tutte amiamo uscire di casa con il capo di tendenza e l’accessorio piu’ cool per la stagione che stiamo attraversando. Ma croce perche’ spesso non ci possiamo permettere gli alti costi delle griffe piu’ prestigiose che lanciano le principali tendenze. Ecco perchè la maggior parte di noi ricorre alle marche mass market: grandi catene di distribuzione che abbattano i costi, senza rinunciare al glamour e ad essere fashion e all’ultima moda.

    Per tutte le fashion addicted queste catene di abbigliamento sono delle vere e proprie ancore di salvezza. Senza spendere un capitale o indebitarsi piu’ del dovuto, ci si puo’ rifare con tutta tranquillita’ il guardaroba, con capi e accessori sempre alla moda. Cosi’ possiamo conservare qualche euro per quel capo firmatissimo e costossimo che proprio vogliamo: un bel risparmio.

    Da molto tempo, poi, questi marchi di moda low cost, che analizzeremo nel dettaglio in questo articolo, collaborano con star del mondo dello spettacolo e con grandi stilisti, per poterci proporre capi griffati ad un prezzo sempre conveniente. Chi non ricorda le lunghe code davanti ai negozi H&M per la collezione Roberto Cavalli? Stessa cosa è successa anche per la collezione di Kate Moss per Topshop, ve lo ricordate?

    Questi sono solamente alcuni degli esempi di grandi collaborazioni tra catene di moda low cost e grandi stilisti. Negli ultimi tempi sono aumentati i progetti di questo tipo, segnale che forse qualcosa sta cambiando nel mondo della moda anche se non tutti gli stilisti sono disposti a collaborare con queste catene di mass market, ma appunto non per questo non ci accontentiamo di quelli che invece si prestano a realizzare delle linee prêt-à-porter che siano davvero accessibili a tutte. Ma vediamo quali sono i negozi di moda low cost piu’ di tendenza negli ultimi tempi: il guardaroba e soprattutto il nostro portafoglio saranno felice di vedere che sono davvero molti sparsi per tutto il mondo!

    Alzi la mano chi non ha mai acquistato un capo da Zara. Esistono negozi praticamente in tutto Italia: il brand spagnolo, che fa parte del gruppo Inditex, e’ una delle catene di abbigliamento low cost piu’ famosa di tutto il mondo e nel gruppo ci sono anche altre realtà sempre legate al mondo della moda, ma specializzate in diversi settori.
    Il brand si occupa proprio della vendita di capi di abbigliamento e accessori a basso costo. Il suo successo e’ planetario per diversi motivi: il brand si distingue per delle micro collezioni che vengono ciclicamente proposte durante l’anno garantendo così una vasta gamma di scelta, in secondo luogo perchè la sua caratteristica è l’essere riconoscibile e distinguibile in tutto il mondo e infine, non in ultimo, perchè il gruppo non fa pubblicità alcuna ai suoi capi di abbigliamento, il che significa un notevole abbattimento di costi.

    H&M e’ un brand di abbigliamento di orgine svedese. L’azienda di moda low cost è stata fondata nel secondo dopoguerra e si occupava esclusivamente di moda femminile: all’epoca infatti si chiamava Hennes, che in svedese significa Lei. Molti anni dopo venne inglobato nel gruppo un negozio di moda maschile, Mauritz Widforss, motivo per cui il nome del brand venne rinominata in Hennes & Mauritz. Da qui l’attuale acronimo H&M. L’azienda oggi conta moltissimi store in oltre venti paesi del mondo. E i prezzi dei suoi capi sempre all’avanguardia sono davvero da concorrenza. H&M produce infatti in paesi in cui la manodopera e’ molto bassa e non investe molto in pubblicita’. Ma sa come far parlare di se’. Numerose sono le collaborazioni importanti in oltre dieci anni che il brand ha realizzato con nomi rilevanti dell’alta moda: da Versace a Roberto Cavalli, passando per Madonna e Balmain.

    Ed e’ probabilmente questo il punto di forza di H&M: proporre capi di abbigliamento a basso costo che strizzano l’occhio alla moda delle passerelle. E le illustri collaborazioni ne sono un esempio lampante.

    Questo brand lo abbiamo imparato a conoscere per una collaborazione molto speciale, con due sorelle del mondo del cinema e della televisione, Penelope e Monica Cruz. Anche questo brand di moda low cost ci arriva dalla Spagna, ma presto si e’ diffuso in tutto il mondo, con i suoi store presenti in piu’ di 70 paesi. Le collezioni cambiano molto spesso, senza aspettare forzatamente il cambio di stagione: e queste micro collezioni sono uno dei maggiori punti di forza di tutte le catene low cost di abbigliamento, Mango compresa.

    Pimkie e’ un brand che conosciamo da molti anni, perchè presente nel nostro paese ormai da qualche tempo, anche se in realta’ esiste dagli anni Settanta. Il brand e’ francese e ci offre accessori, capi di abbigliamento, scarpe, borse. Tutto abbinabile facilmente. Si tratta di collezioni casual, molto basic, perfette per le piu’ giovani, che non hanno tanti soldi da spendere.

    Passiamo alla Gran Bretagna. Qui c’e’ una catena di negozi che ha fatto della moda low cost la sua ragione di vita. Stiamo parlando di Topshop che propone ai propri clienti collezioni di moda davvero originali, e sempre di tendenza, a prezzi piuttosto contenuti. Famosissima la collezione della top model Kate Moss insieme al brand qualche anno fa, i capi di abbigliamento si distinguono per essere easy e al tempo stesso molto fashion.

    Il marchio Terranova e’ una realtà che conosciamo molto bene, perchè presente nelle nostre città con negozi dedicati alla moda per lui, per lei e anche per i più piccoli. Si tratta di negozi con moda molto giovanile e casual, con prezzi decisamente abbordabili per tutte le tasche. E’ una realta’ che opera a livello internazionale, con un notevole successo, proprio per la sua politica dei prezzi, dovuta alla manodopera a basso costo utilizzata e all’assenza, anche in questo caso, di pubblicita’.

    Stradivarius è un altro brand low cost originario spagnolo che distribuisce i suoi capi in oltre 57 paesi del mondo. Il suo segno distintivo è la chiave di violino e il target di riferimento della sua linea sono ragazze e adolescenti che amano la moda e le tendenze. Dal 1999 il marchio è entrato a far parte del gruppo Inditex.

    1205

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN H&MModaModa Low CostTopshopZaraPimkie

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI