Speciale Natale

Moda Hipster: tutti i look per essere alternativa [FOTO]

Moda Hipster: tutti i look per essere alternativa [FOTO]
da in Lifestyle, Moda, Tendenze moda
Ultimo aggiornamento:

    Mai sentito parlare di moda hipster? Probabilmente, anche se alcuni di voi non sanno bene di cosa si tratti, spesso hanno individuato questo stile con un outfit trasandato, alternativo, inconsueto ma casual, ricco di sovrapposizioni, capi di abbigliamento abbinati a caso, quasi della serie ‘metto la prima cosa che prendo dall’armadio’. Le amanti della moda rabbrividiscono dinanzi una frase del genere, eppure il vestirsi a caso è diventata ormai una tendenza, addirittura ricercata e anche molto studiata.

    Il classico ritratto di un hipster passa attraverso macro dettagli, a cui si aggiunge un lifestyle che va dal consumo di cibi bio e l’ascolto di musica indipendente. Uomo o donna che sia, il tipico personaggio alternativo non esce mai di casa senza degli occhiali dalla montatura spessa e vintage, indossa solo ed esclusivamente jeans skinny, ama le camicie, ma solo quelle a quadri e di flanella oppure opta per una t-shirts solitamente bianca. Ai piedi? I tacchi non sono nemmeno considerati perché un vero hipster calza solamente sneakers usurate, basse, d’altri tempi, come le Converse, meglio se vecchie. I baffi sono un must per gli uomini, mentre anche le donne ne fanno sfoggio ma solo come ciondoli delle loro lunghe collane.

    Una tendenza ormai codificata, così riconoscibile e condivisa da essere diventata l’opposto di quello che voleva essere alla nascita: anticonformista, anticonsumista, anticapitalista. Una pura moda.

    Nata alla fine degli anni ‘90 in America, la culla degli Hipster è New York, dove alla cultura imperante degli yuppies si oppone quella indie di artisti e musicisti che, per pagarsi l’affitto, lavorano di giorno nei bar e nei coffee shop e di notte animano quartieri malfamati ma effervescenti, ricchi di creatività come il Lower East Side a Manhattan e Williamsburg a Brooklyn. Saranno definiti hipster negli anni ’40, un termine che vuole identificare quei ragazzi bianchi, spesso studenti, ammaliati ed emuli dello stile di vita dissoluto e dissidente dei jazzisti neri.

    Oggi però, quando parliamo di hipster, il concetto che vogliamo esprimere è differente. Popolano da tempo le strade di tutto il mondo, soprattutto quello americano e non hanno niente a che vedere con quel mondo bebop, se non la spinta di essere di distinguersi e non conformarsi alle regole del fashion system. Il loro look è rigorosamente vintage, ricercato tra tutto l’abbigliamento che è passato nei guardaroba dagli anni ’40 agli ’80. Il capriccio di scegliere un abito di seconda mano non è più una necessità, non per chi persegue uno stile da sperimentare, privo di rulez. Questa moda piace oltreoceano ma trova parecchi proseliti anche tra gli europei, soprattutto i giovanissimi.

    473

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN LifestyleModaTendenze moda

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI