Missoni unifica le sfilate donna e uomo

La casa di moda Missoni unifica le sfilate donna e uomo e le presenterà insieme per la prima volta durante la Milano Fashion week di settembre 2017. Questa è un'importante decisione per l'azienda, la stessa che è stata presa da tante altre maison, come Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta e Burberry.

da , il

    Missoni unifica le sfilate donna e uomo

    Anche Missoni unifica le sfilate e proporrà in passerella la sua collezione donna accanto a quella uomo. La maison italiana si accoda alla decisione di altre grandi griffe di unire tutte le linee di abbigliamento e accessori in un unico evento, così da concentrarsi su un solo fashion show. La scelta è stata presa da Angela Missoni, che proprio quest’anno festeggia il 20esimo anniversario alla guida della casa di moda fondata da Ottavio Missoni, suo padre.

    L’idea è quella di alleggerire i processi produttivi e creativi oltre a quelli organizzativi della maison. Per creare due linee di abbigliamento e accessori, che seguono lo stesso stile e sono realizzati con gli stessi materiali, si impiega molto più tempo, per un dispendio di energie importante. Ecco perché Angela Missoni, direttrice creativa della maison, ha deciso di cambiare rotta e unirsi alla decisione di tante altre case di moda. In principio è stato Burberry a scegliere di presentare in un unico fashion show entrambe le collezioni. Sfilate unificate per Gucci, che ormai già da qualche stagione manda in passerella look uomo e donna insieme. È stata poi la volta di Dsquared2, Saint Laurent, ma anche Bottega Veneta, Antonio Marras, Etro, Jil Sander e Diesel Black Gold.

    Missoni presenterà la nuova collezione primavera/estate 2018 durante la Milano Fashion week di settembre. Non parteciperà, dunque, alla Milano Moda Uomo, ma allestirà comunque un evento rivolto a buyer e stampa, per mostrare alcune anteprime. A questo punto viene da chiedersi se, nel giro di qualche mese, la fashion week maschile non andrà a sparire del tutto, visto il grande successo delle sfilate unificate. Non ci resta che attendere per scoprirlo se anche altre maison seguiranno la scelta che è stata presa già da molte case di moda italiane e non.