Speciale Natale

Milano Moda Donna P/E 2013: il calendario ufficiale e l’assenza di Jil Sander

Milano Moda Donna P/E 2013: il calendario ufficiale e l’assenza di Jil Sander
da in Fashion Week, Jil Sander, Milano Moda Donna, Moda Primavera/Estate 2013, Sfilate Moda
Ultimo aggiornamento:

    Milano Fashion Week sfilata Jil Sander

    Tutto è pronto, o quasi, per le sfilate di Milano Moda Donna, che ci terranno compagnia con le loro collezioni per la primavera-estate 2013 dal 19 al 25 settembre 2012. In tutto saranno 70 le presentazioni dei migliori fashion designer, il 90 per cento delle quali raggruppate tutte nelle prime giornate della kermesse, con le giuste lamentele di Mario Boselli, direttore della Camera della Moda Italiana. Tanti i nomi illustri che prenderanno parte alla kermesse milanese, anche se ci saranno dei grandissimi assenti: già annunciata l’assenza di Jil Sander, che in occasione delle sfilate per la primavera-estate 2013 non ci delizierà con le sue passerelle.

    Le case di moda italiane non vogliono sfilare negli ultimi giorni, tanto che 60 passerelle su 70 sono raggruppate nei primi 5 giorni disponibili, lasciando le ultime due giornate un po’ a secco. “Tutta colpa della paura, non giustificata, delle case di moda: temono che stampa e compratori se ne vadano a Parigi prima della fine della ‘fashion week’ milanese“, queste le parole di Mario Boselli, che sottolinea come comunque il calendario sia davvero molto forte, con nomi di tutto rispetto.

    Ma la notizia più eclatante in merito alle prossime sfilate di Milano Moda Donna è la scelta di Jil Sander, brand tornato nelle mani della stilista omonima dopo l’abbandono di Raf Simons, di organizzare due sfilate fuori calendario, nei primi cinque giorni della kermesse. E solo perché non aveva trovato libero un orario che potesse andare bene al gruppo di moda.

    Mi spiace non avere Jil Sander in calendario. Siamo amici da lungo tempo e proprio adesso che la regina del minimalismo è tornata a disegnare per il marchio che porta il suo nome, ci avrebbe fatto piacere averla con noi“: la Camera della Moda le aveva anche offerto una sfilata al Castello Sforzesco, una delle location più prestigiose, ma anche comode per un brand che di casa sta proprio di fronte al simbolo milanese. Proposta rifiutata, però.

    Mario Boselli invita i brand a considerare l’importanza delle ultime due giornate, rivolgendosi soprattutto ai giovani, che potrebbero trarre grandi opportunità da questa soluzione. Scusato solamente Giorgio Armani, che solitamente sfila nelle ultime ore della kermesse, che questa volta è impossibilitato per il lancio di nuove collezioni di accessori nei giorni a seguire. Gli altri però non hanno scusanti secondo lui…

    Insomma, un calendario ricco nei primissimi giorni e un po’ scarno nelle ultime due giornate: ma i brand sono ancora in tempo a cambiare idea!!!!!

    489

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fashion WeekJil SanderMilano Moda DonnaModa Primavera/Estate 2013Sfilate Moda

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI