NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Londra: “Vespe d’artista”

Londra: “Vespe d’artista”
da in Design, Tendenze moda
Ultimo aggiornamento:

    Grande successo a Londra per ‘ArtVespa‘, l’evento organizzato da Piaggio: messi all’asta per beneficenza cinque scooter Vespa decorati da alcuni importanti artisti contemporanei britannici.

    La manifestazione ha raccolto oltre 30.000 euro che sono stati devoluti ad “Action on Addiction“, associazione non-profit impegnata nella prevenzione e nella lotta della dipendenza da alcol e droghe. A creare le Vespa modello Granturismo personalizzate – esposte e messi all’asta nelle sale di Sketch, uno di locali più trendy della capitale – sono stati Gary Hume, Harland Miller, Simon Periton, Georgina Starr e Gavin Turk, alcune delle figure più di spicco del panorama artistico britannico.

    Gary Hume, conosciuto per le sue opere ironiche, come una riproduzione in bronzo di un sacco per l’immondizia, ha presentato una creazione sobria: una Vespa color nocciola con sottili variazioni di colore lungo la carrozzeria. L’artista ha dichiarato di essersi innamorato della Vespa durante un’estate trascorsa a Roma. “Ho passato sei mesi a Roma e la Vespa era essenziale per andare in giro. Ne avevamo una 250 di cilindrata, ma la guidava il mio amico, io non sarei mai sopravvissuto in quel traffico”, ha ricordato Hume. Anche per Simon Periton, che ha creato uno scooter ricoperto da ‘A’ di colore rosa, la Vespa ricorda fortemente l’Italia. “Sono stato a Napoli e lì gli scooter sono la linfa della città”.

    Per Harland Miller invece, i ricordi personali e lo scopo benefico del progetto sono stati molto importanti. “Avevamo circa 16 anni e non ci potevamo permettere uno scooter. Così io ed un mio amico che faceva il meccanico avevamo deciso di dividercelo nei weekend. Avevamo questa Vespa, ma lui non l’ha messa mai a posto perché era troppo preso dalle droghe”, ha raccontato Miller, sottolineando che realizzare una Vespa i cui proventi sono stati devoluti per la lotta alla droga per lui ha significato molto.

    Gavin Turk, eclettico artista la cui produzione conta numerose sculture, ma non solo, ha dichiarato che per lui si è trattato di un progetto abbastanza pratico. Sulla carrozzeria il suo scooter riproduce le immagini di oggetti di ogni giorno che spesso vengono schiacciati sulle strade dai veicoli.

    Per lui la Vespa è un ricordo della cultura giovanile e dello stile ‘Mod’ degli anni ’70 che anche lui per un po’ di tempo aveva seguito. Georgina Starr, che da tempo lavora ad un progetto dedicato a Bunny Lake, il personaggio protagonista del film di Otto Preminger “Bunny Lake è scomparsa”, ha invece trasferito sul fronte dello scooter un fermo immagine della pellicola con una donna dagli occhi sgranati. “Riflette un pò ciò che sono io. Ho sempre paura della velocità”, ha confessato l’artista. Non è la prima volta che Piaggio realizza questo connubio tra Vespa e creatività: nel 1962 fu Salvador Dalì ad aggiungere un tocco personale ad una Vespa che ancora oggi si può ammirare al museo Piaggio di Pontedera.

    Più recentemente, due anni fa erano stati cinque designer simbolo delle capitali mondiali della moda – Dolce & Gabbana, Donna Karan, Vivienne Westwood e Julien McDonald per Givenchy - a realizzare gli scooter personalizzati, esposti e messi all’asta sempre a Londra con gran successo. “Realizzaremo un evento ArtVespa ogni anno”, ha affermato Massimo Morisi, direttore della divisione nordeuropea di Piaggio, sottolineando che “il mercato per la Vespa in Gran Bretagna è in crescita”.

    588

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DesignTendenze moda
    PIÙ POPOLARI