Speciale Natale

Le tendenze moda Primavera/Estate 2017 da Parigi [FOTO]

Le tendenze moda Primavera/Estate 2017 da Parigi [FOTO]
da in Moda Primavera/Estate 2017, News, Paris Fashion Week, Sfilate Moda, Sfilate Parigi, Tendenze moda
Ultimo aggiornamento:

    Sono tante le tendenze moda primavera/estate 2017 in arrivo da Parigi perché la fashion week francese è il palcoscenico di numerose maison. Qui sfilano i più grandi nomi conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, come Chanel, Dior, Louis Vuitton, Valentino, Stella McCartney e moltissimi altri ancora. Questa edizione vedrà molti esordi interessanti, come quello di Bouchra Jarrar, che è arrivata al comando di Lanvin, o quello di Anthony Vaccarello, che ora guida Saint Laurent.

    Le sfilate più attese, però, restano quelle di Dior, che ora è nelle mani della bravissima Maria Grazia Chiuri, e quella di Valentino, sotto la direzione di Pierpaolo Piccioli, orfano proprio della Chiuri. Ci aspettiamo, dunque, grandi colpi di scena, ma intanto vediamo cosa è accaduto nelle prime giornate della Paris fashion week 2016.

    Ad ogni modo, tornando agli esordi, abbiamo ammirato durante la prima giornata della settimana della moda francese la collezione di Saint Laurent by Vaccarello. Lo stilista ha marcato ancor di più quello che abbiamo visto durante la scorsa stagione, ovvero un chiaro e forte ritorno agli anni ’80. Le strutture e i volumi, che riguardano soprattutto i corpetti e le spalline, restano imponenti e decisi, tornano i pois metallizzati e delle rivisitate trame maculate, ma ciò che fortemente colpisce è l’uso delle trasparenze sugli abiti, decisamente osé.

    Per quanto riguarda Lanvin, lo stile è assolutamente raffinato e chic, portabilissimo e glamour. La Jarrar ha saputo reinterpretare il mood della maison, sebbene abbia preferito non osare, anzi ripulire il tutto evitando fronzoli e inutili sovrastrutture. Il risultato è fresco e leggero. Tutt’altra musica si suona sulla passerella di Dries Van Noten, che ha comunque realizzato una collezione daywear elegante e facilmente adattabile ad ogni silhouette, ma ha anche osato con vestiti molto ampi, giochi cromatici ricercati e silhouette leggere.

    La sfilata di Maison Margiela ha portato in scena una serie di giacche e vestiti molto particolari e ricercati, con contrasti cromatici interessanti e dettagli piccoli ma risolutivi, mentre Rochas ha puntato tutto sulla leggerezza, creando look color block dalle tinte vivaci e abiti con fantasie ispirate alla natura. Da segnalare anche la collezione di Vetements, caratterizzata da un mix and match di capi di abbigliamento, dai dress da giorno dalla lunghezza media e le stampe decise, agli outfit composti da gonne aderenti pastello abbinate a cappellini e magliette di forte ispirazione maschile. Decisamente molto chic i vestiti visti sulla passerella di Olivier Theyskens, perfetti per una serata di gala, e quelli di Yang Li, caratterizzati da inserti in rete, protagonisti anche della Milano Moda Donna.

    Look sfilate Dior, Balmain, Mugler

    In queste giornate dedicate alla Paris Fashion week c’è stata grande attesa per la prima sfilata della collezione realizzata da Maria Grazia Chiuri per Dior primavera/estate 2017. La stilista italiana, prima in coppia con Pierpaolo Piccioli alla maison Valentino, ha attirato tantissima attenzione e ha cercato, a suo modo, di stupire e conquistare. L’ha fatto rivisitando completando le proposte più iconiche della maison, tagliando nettamente il cordone con la precedente direzione, quella di Raf Simons. Sulla sua passerella sfilano t-shirt con messaggi ben precisi, abiti con bretelle logo, look sobri ma anche vestiti da gran sera che, in effetti, ricordano un po’ troppo quelli realizzati alla guida della casa di moda italiana.

    D’altra parte, uno dei fashion show più apprezzati dallo star system è sicuramente quello di Balmain che, anche in questa occasione, non ha deluso le aspettative. In passerella sono stati presentati una serie di abiti caratterizzati da tinte naturali, che evocano i colori della terra. È stata molto utilizzata la pelle di pitone dall’effetto lucido ma anche alcune creazioni che la raffigurano su stampa.

    Ha uno stile molto deciso la donna di Mugler, che ha sfilato con vestiti brillanti e intensi e sicuramente molto aderenti, arricchiti da zip e tagli sensuali. Sulla passerella di Ungaro sono stati proposti vestiti leggeri e freschi, la maggior parte dei quali caratterizzati dal forte effetto color block, mentre tra le creazioni di Vionnet ci sono dei long dress scivolati e plissettati dai colori neutri e delicati. Ann Demeulmeester ha rimesso a punto il suo personalissimo concetto di tailleur, giocando e destrutturando le silhouette di giacche, camicie e pantaloni.

    Carven, invece, ha puntato molto sugli anni ’70, presentando gonne in suede con stringhe al posto dei bottoni ma anche giacche in vinile.

    Look sfilate da Parigi, Valentino, Givenchy, Balenciaga

    Una delle sfilate più attese di questa Paris Fashion week è stata quella di Valentino primavera/estate 2017. All’evento sono accorsi tantissimi personaggi dello star system, tra cui la stessa Maria Grazia Chiuri, che proprio durante la passata stagione ha detto addio alla maison per volare da Dior. Ora, non si fa altro che parlare dell’assolo di Pierpaolo Piccioli che ha stupito tutti i presenti in sala, e non solo. La sua collezione esplora le mille e dolci sfumature del rosa, gioca sulle trasparenze e sulle lunghe e, ancor di più, sui ricami. La linea è delicata e sinuosa, tanto da aver riscosso un ampio e imponente successo. Chapeau!

    Tra le varie collezioni che abbiamo ammirato nel week end parigino spunta anche quella di Givenchy, che si è lasciato catturare dai mille colori delle pietre naturali, che ha peraltro utilizzato come ciondoli delle sue collane, mentre Balenciaga ha esplorato nuovamente il mondo e lo stile degli anni ’80, proponendo in passerella maglie e giacche arricchite da spalline oversize. Celine ha invece giocato con le destrutturazioni e le aperture insolite e ricercate, realizzato delle composizioni inaudite e inaspettate. Roland Mouret ci ha convinto con i suoi abiti dritti effetto vedo non vedo ma ha anche presentato una serie di vestiti arricchiti da micro fantasie e decorati da lunghi nastri neri da avvolgere al collo.

    Il lunedì è stato aperto dalla sfilata della collezione Stella McCartney, che ha decisamente cambiato mood, proponendo innanzitutto tantissimi look sporty style, caratterizzati da tessuti tecnici, ma ha anche realizzato dei vestiti con scritte comunicative, una su tutte quella dedicata all’uso (sbagliato) della pelliccia. APC, invece, ha proposto il denim in tutte le sue forme e varianti, costruendo degli outfit perfetti per il daywear.

    Sfilate Emporio Armani, Louis Vuitton, McQueen

    La collezione Louis Vuitton primavera/estate 2017 è stata fortemente caratterizzata dal mood anni ’80. Le spalline sono imbottite, proprio come quelle in voga in quel decennio, gli abiti scivolato delicatamente fino ai piedi e i tagli geometrici rivisitano le silhouette. Strepitosi anche i tailleur mannish style, proposti nel sobrio ed elegante grigio medio, con giacche da portare aperte e impreziosite da bottoni neri a contrasto e gonne al ginocchio con spacchetti raffinati.

    Per la prima volta in assoluto Giorgio Armani ha presentato la sua collezione Emporio Armani a Parigi. C’era grande attesa dietro questo evento e in effetti non ha deluso nessuno. Lo stile della maison non è certamente mutato per il cambio di location, anzi in passerella ritroviamo le creazioni essenziali, raffinate e ricercate alle quali siamo abituate. Molti belli i vestiti giacca e pantalone arricchiti da micro fantasie, i deliziosi ventagli colorati che decorano alcuni degli abiti da cocktail e da sera e i top annodati sul seno da indossare con i bermuda a vita alta.

    Kenzo punta sullo stile fotografico e realizza una collezione caratterizzata da piccoli pannelli dove appaiono volti di donne diverse che compiono gesti quotidiani, mentre Olympia Le-Tan porta in scena una linea sulla quale troviamo delle bocche in stile pop art e fasci di colori ottenuti con piccole paillettes brillanti. In passerella è stata presentata anche la collezione di Alexander McQueen, che si veste di trasparenze e motivi quadrettati, di Hermes, che sceglie di puntare sulla sobrietà aggiungendo un pizzico di colore tra i suoi vestiti, in particolar modo il rosa shock, e Giambattista Valli, con una linea composta principalmente da abiti bucolici con micro fiorellini e righe sottili.

    Non perdetevi la nostra gallery per scoprire in anteprima tutte le tendenze della Paris fashion week primavera/estate 2017.

    1571

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Moda Primavera/Estate 2017NewsParis Fashion WeekSfilate ModaSfilate ParigiTendenze moda

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI