Lane Bryant, lingeria per donne oversize: video censurato

da , il

    Il marchio di moda Lane Bryant aveva pensato ad uno spot per promuovere la sua linea di lingerie per donne dalle curve un po’ piu’ generose: un video, che sarebbe dovuto andare in onda sulle principali emittenti statunitensi, ma che invece e’ stato censurato. Nessuno lo ha mandato in onda in America: il video ci mostra una modella oversize che si prova piu’ capi di abbigliamento intimo, scegliendo poi un completino rosso, da sfoggiare sotto il suo cappotto, per un appuntamento con quello che crediamo il suo fidanzato. Niente di troppo eccessivo, dunque, non si vede nulla che non si dovrebbe vedere: perche’ censurarlo?

    Nello spot pubblicitario del marchio di lingerie si vede semplicemente una donna un po’ in carne che ha un appuntamento con un uomo: indossa della lingerie sexy, sopra la quale non mette nessun vestito, ma solamente un cappotto. Poi esce di casa. Insomma, uno spot come se ne vedono altri in circolazione. Anzi: uno spot decisamente piu’ castigato rispetto ad altri che riguardano i marchi di lingerie e che mostrano con molta piu’ insistenza il corpo femminile: qui la telecamera non indugia troppo, mostrando soprattutto i capi di lingerie, senza volgarita’ o altro.

    Nel video qui sopra, lo spot pubblicitario boicottato che ci presenta la lingerie per donne dalle curve mediterranee. Secondo voi, guardando queste immagini che vi proponiamo con il filmato, era uno spot da censurare? Senza dubbio non e’ ne’ troppo volgare e non svela niente di piu’ di quello che siamo abituati a vedere negli spot che ci propongono i capi di abbigliamento intimo femminili e maschili: allora perche’ decidere di censurare proprio questo spot pubblicitario? E’ un giallo!