La maison di moda francese Lanvin realizzerà i suoi occhiali grazie ad un’azienda italiana

da , il

    occhiali lanvin

    Lanvin adesso si mette anche a fare gli occhiali. La vasta gamma di accessori del marchio di moda francese, infatti, ora comprenderà anche una linea di eyewear, che verrà realizzata anche grazie alla collaborazione di un’azienda italiana, di Longarone. Il fashion brand Made in France, guidato magistralmente da qualche tempo da quel genio di Alber Elbaz, collaborerà con l’azienda di occhialeria De Rigo Vision, che opera in provincia di Biella. Un accordo di licenza sia per produrre sia per distribuire in tutto il mondo gli occhiali da vista e da sole del brand francese.

    La collaborazione tra il marchio di moda francese condotto da Alber Elbaz diventerà qualcosa di concreto solamente a partire dalla prossima primavera-estate 2012: dal mese di dicembre 2011, infatti, potremo vedere nei negozi queste nuovissime collezioni di occhiali, che riguarderanno sia i sunglasses sia gli occhiali da vista. Una gamma davvero completa. Le collezioni eyewear Lanvin le potremo trovare sia nei punti vendita di De Rigo Vision sia nelle boutique Lanvin.

    Siamo pronti a realizzare, con la guida creativa di Alber Elbaz, nuovi progetti di eyewear all’insegna del più alto livello qualitativo e di esclusive tecniche di lavorazione”, queste le parole di Michele Aracri, amministratore delegato di De Rigo Vision Spa. L’azienda aggiunge al suo portfolio questo grande nome, dopo aver già lavorato per Celine, Chopard, Zegna, Furla, Givenchy, Jean Paul Gaultier, Loewe e molti altri.

    Siamo lieti di annunciare questa collaborazione perché crediamo nella grande potenzialità di trasferire la nostra creatività, il nostro dna e il nostro patrimonio artistico a De Rigo e, quindi, al mondo dell’occhialeria. Affronteremo questa collaborazione con un prodotto forte, riconoscibile, caratterizzato dell’eleganza che da sempre contraddistingue Lanvin; maison raffinata, senza tempo e con un sorprendente livello di qualità e artigianalità”, questo, invece, il commento di Thierry Andretta, ceo della griffe di moda che proprio recentemente ha lanciato una collezione young.