NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La campagna abiti puliti contro Roberto Cavalli e Dolce&Gabbana, rei di usare ancora la sabbiatura nei jeans

La campagna abiti puliti contro Roberto Cavalli e Dolce&Gabbana, rei di usare ancora la sabbiatura nei jeans
da in Dolce & Gabbana, Donna, Jeans, Moda, Roberto Cavalli, Stilisti
Ultimo aggiornamento:

    abiti puliti

    La campagna internazionale “abiti puliti” colpisce duramente alcuni famosi marchi di moda italiani. Questa volta il dito è puntato direttamente contro Dolce&Gabbana e Roberto Cavalli, due famosi fashion brand simbolo del Made in Italy che vince nel mondo, ma che questa volta sono accusati di utilizzare ancora una tecnica pericolosa per la salute e per l’ambiente per la realizzazione dei jeans. Sto parlando della tecnica della sabbiatura, che colora il denim in maniera diversa. Un bell’effetto, che però pare sia anche piuttosto nocivo. Già molti i brand che hanno rinunciato!

    Versace aveva accolto la richiesta degli attivisti di “Abiti Puliti”, che chiede ai brand di eliminare il processo di schiaritura dei jeans. Questa tecnica, infatti, mette a rischio la salute dei lavoratori. Ma se il brand di Donatella Versace ha detto no al sandblasting, la stessa cosa non è stata fatta dai marchi italiani Dolce&Gabbana e Roberto Cavalli.

    Oltre a Versace, anche Giorgio Armani, Benetton, Gucci hanno deciso di aderire al progetto Abiti Puliti, sostenuto su internet, in particolare su Facebook, da moltissime persone, che hanno capito che questa tecnica per rendere più chiari i jeans “disperde nell’aria una quantità enorme di silice, un componente presente nella sabbia altamente tossico“.

    Rapporti medici dimostrano che gli addetti alle operazioni di sandblasting possono sviluppare una forma acuta di silicosi (malattia polmonare non curabile e potenzialmente letale) in soli 6-24 mesi di lavoro, a fronte dei 20 anni di incubazione riscontrati nel settore minerario“. Davvero un pericolo enorme per la salute e per l’ambiente. Peccato che non tutti i marchi lo abbiano capito!

    315

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Dolce & GabbanaDonnaJeansModaRoberto CavalliStilisti
    PIÙ POPOLARI