Milano Moda Donna

L’arte dello scambio nella realtà digitalizzata

L’arte dello scambio nella realtà digitalizzata
da in Style in Town
Ultimo aggiornamento:

    New York Times Square

    La realtà è stata, a seconda delle epoche, conoscibile, divina, plasmabile, imposta, indecifrabile, mutevole, finta, una proiezione soggettiva, una costruzione sociale… E adesso? Adesso la realtà è aumentata! La tecnologia permette di modificare la realtà con l’aggiunta di contenuti oltrepassando i confini tra reale e virtuale.

    Così anche in movimento è possibile accedere a internet, registrare video e scattare foto, trovare informazioni e condividere emozioni con i propri amici, grazie a un interfaccia che consente di arricchire la realtà circostante di contenuti e animazioni virtuali, che vengono poi visualizzati come le classiche icone del computer.

    Tra poco questa tecnologia si potrà anche indossare. Nell’attesa, accontentiamoci di indossare vestiti e scarpe, acquistabili ovunque: dal web al telefono, dalla televisione al negozio, possiamo fare shopping dove vogliamo.

    Negli Stati Uniti ultimamente si parla di “digital detoxing”, una disintossicazione digitale che allontanerà le persone dai grandi sistemi come Facebook, Google e Amazon: gli utenti modificheranno il rapporto con il social media per fermare la monetizzazione dei dati attuata dalla cosiddetta economia delle informazioni personali. Chissà se avverrà!

    Intanto le nuove mode tecnologiche ci impongono di non staccarci dai cellulari, dai pc e dai lettori di libri elettronici, che ci sgravano dal peso dei volumi e ci alleggeriscono nello spirito: non dobbiamo più scegliere quali romanzi portare in vacanza, ma possiamo decidere in base al desiderio del momento. Erano in pochi, fino a qualche anno fa, ad avere “il libro elettronico” ma sempre più persone anche i più affezionati all’odore della carta stampata si stanno convertendo. Siamo certe che a breve il rumore delle pagine sfogliate sarà solo un ricordo.

    E dal cibo della mente si passa al cibo del corpo. Cucinare piace, come piace mangiare e invitare gli amici a casa.

    Adesso è anche più semplice. Si può festeggiare una ricorrenza o un traguardo tra mura domestiche ingaggiando uno chef a domicilio (pratica sempre più diffusa); carpire qualche segreto, scambiare delle ricette. Si possono fare nuove conoscenze organizzando un cena sociale, in cui un gruppo di persone si riunisce per scambiare opinioni e condividere emozioni, partendo proprio dall’esperienza del cibo. Il cibo è adesso socialità non più solo nutrimento.

    Scambiamo cose dalle origini dell’umanità e continuiamo a trovare cose da scambiare: idee, racconti, sensazioni, cibo, auto, vestiti, libri, case. In futuro ci scambieremo le vite? Qualcuno ci ha già provato. Del resto scambiare è la moda più vecchia del mondo. Anzi, è proprio grazie allo scambio che la nostra realtà ha iniziato ad aumentare!

    451

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Style in Town Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13/03/2013 10:32

    Milano Moda Donna

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI