John Galliano licenziato da Dior

John Galliano licenziato da Dior
da in Christian Dior, Designer, Eventi, Moda, Primo Piano, Stilisti
Ultimo aggiornamento:

    john galliano dior

    Dopo la sospensione di venerdi, per il designer inglese John Galliano è arrivato anche il licenziamento. Quella della maison Dior è stata, probabilmente, una decisione inevitabile oltre che prevedibile. Tutto è cominciato quando lo stilista inglese è stato arrestato a Parigi in seguito ad alcune riprovevoli dichiarazioni antisemite rivolte ad una coppia in un bar parigino. Poi arriva la svolta: su internet, viene diffuso un video inequivocabile che ritrae John Galliano completamente ubriaco mentre insulta una coppia e loda l’operato di Hitler. Da qui il licenziamento seguito dai primi rumors sui suoi successori.

    I designer più quotati sembrano essere Christian Lacroix, Haider Ackermann, Alber Elbaz (Lanvin), Hedi Slimane (designer Dior Homme), Olivier Theyskens e Riccardo Tisci (Givenchy). Quest’ultimo è dato come il più probabile anche perché garantirebbe alla maison una certa continuità di stile. John Galliano e Riccardo Tisci provengono infatti entrambi dalla maison Givenchy, brand che il designer inglese ha lasciato nel 1996 per la maison Dior.

    Dopo la pubblicazione del video sono giunte dichiarazioni sia dal brand francese sia da Natalie Portman, testimonial Dior e vincitrice del Premio Oscar come miglior attrice in Black Swan.


    Il direttore esecutivo Dior:“il comportamento del designer John Galliano va contro i valori sui quali Dior si basa”.

    L’attrice Natalie Portman: “alla luce di questo video, essendo orgogliosa di essere ebrea non desidero essere associata a Mr. Galliano in nessun modo. Questi terribili commenti ci invitano a riflettere e ad agire per combattere questi pregiudizi”.

    Questo scandalo non poteva arrivare in un momento peggiore per la maison Dior che si appresta, il 4 marzo, a presentare la collezione donna autunno/inverno 2011-2012 durante la Paris Fashion Week. Così, dopo Natalie Portman che si rifiuta di indossare l’abito disegnato da John, si vocifera anche di un possibile annullamento della sfilata.

    E’ doveroso aggiungere che lo stilista, almeno per ora, nega. Resta il fatto che John adorerà Hitler dal suo lussuoso divano.

    427

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Christian DiorDesignerEventiModaPrimo PianoStilisti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI